Sole Luna Doc Film Festival 2020 - Cinematographe.it

Prosegue la 15ª edizione del Sole Luna Doc Film Festival nelle giornate di venerdì 10 e sabato 11 luglio 2020 con In un futuro aprile sugli anni giovanili di Pasolini

Un weekend ricco di anteprime, proiezioni e ospiti e che porterà, nella giornata di domenica, alla scelta dei vincitori della 15ª edizione del Sole Luna Doc Film Festival. Nella location del Complesso di Santa Maria dello Spasimo di Palermo e online sul sito, per un doppio evento in presenza e in streaming, si inizierà sempre alle 20.30 con Preludio al cinema a cura del The Brass Group con, venerdì 10, l’esibizione del pianista Vincenzo Pipitone Piccione e, sabato 11, del chitarrista Francesco Di Giovanni e del bassista Vito Vulpetti. Il programma di venerdì prevede 5 documentari della sezione Sguardi Doc Italia, che si rivolge ai film italiani più interessanti dell’ultimo periodo, tra cui In un futuro aprile di Francesco Costabile e Federico Savonitto, presentato anche al Biografilm di Bologna, che racconta gli anni giovanili di Pasolini, attraverso interviste e racconti del cugino di Pasolini e del poeta e scrittore Nico Naldini.

Tra i film in concorso, allo Spasimo, all’interno, alle 21.10 si parte con La nostra strada di Pierfrancesco Li Donni con protagoniste quattro ragazzine di 13 anni che vivono nella periferia di Palermo e che stanno per terminare la scuola dell’obbligo. Durante la proiezione al Sole Luna Doc Film Festival 2020 saranno presenti in sala anche i protagonisti e il regista. A precedere La nostra strada, alle 21.00, nella sala interna sarà possibile vedere il cortometraggio Gando di Teymour Ghaderi che racconta la vita delle bambine iraniane che vivono tra pericoli, assenza di acqua e sfruttamento minorile. Alle 22.30 di venerdì al Sole Luna Doc Film Festival verrà invece proiettato The taste of secrets del regista Guillaume Suon che racconta il genocidio armeno.

Sole Luna Doc Film Festival - cinematographe.it

In Sala Giardino, alle 21.00, verrà proiettato il cortometraggio della regista siciliana Giulia Cosentino intitolato Lui e io, presentato in concorso al 37º Torino Film Festival e incentrato sui pensieri di una donna che ragiona sul suo ruolo di moglie e madre, cercando di capire cosa sia stata una scelta e cosa invece un’imposizione. Successivamente sarà presentato Village of woman di Tamara Stepanyan che rappresenta la vita delle donne di un villaggio armeno che vivono quasi in assenza dei loro mariti che lavorano lontano da casa. Alle 22.30 sarà la volta di In un futuro aprile di Francesco Costabile e Federico Savonitto.

Le anteprime nazionali del Sole Luna Doc Film Festival continuano nella giornata di sabato 11 luglio 2020 con in programma 6 proiezioni di cui 4 anteprime. Partendo sempre alle 20.30 con Preludio al cinema, la prima proiezione, alle 21.00, all’interno, sarà la première del corto Comrades di Kanas Liu, che racconta le attuali tensioni e difficoltà contro la legge del governo cinese sull’estradizione. Si prosegue poi MRS. F. di Chris van der Vorm, film che racconta di una delle più grandi baraccopoli nigeriane, Makoko. Successivamente verrà presentato il corto Harmony for after war di Pablo Tosco e Miguel Roth, sulla forza e il potere emotivo della musica nel Kurdistan siriano. Ultima proiezione nella sala interna sarà Another paradise di Oliver Magis, sull’autodeterminazione della comunità inglese esiliata di Chagos Island.

Sole Luna Doc Film Festival - cinematographe.it

In sala Giardino, invece, si partirà alle 21.00 con il corto Progresso Renaissance di Marta Anatra, composto da materiali d’archivio e frammenti di filmati in cui, tra passato e presente, viene raccontato il progetto di rinascita industriale in Sardegna alla fine degli anni ’40; a seguire L’ultimu sognu di Lisa Reboulleau sulle mazzere, le quasi scomparse veggenti che possono prevedere il giorno della morte delle persone. Il Sole Luna Doc Film Festival, sabato, si chiude con Sicilia Doc, la categoria di cui fanno parte le opere dei giovani registi diplomatisi al Centro Sperimentale di Cinematografia, con la proiezione di Marisol di Camilla Iannetti che racconta la vita della piccola Marisol, devota alla Madonna della Mercede e che non vede l’ora di prendere la prima comunione. Alle 22.30 sarà la volta dell’ultimo film per la sezione Sguardi Doc Italia, Non è sogno di Giovanni Cioni, una storia nella storia, un film nel film con le prove delle battute tra Totò e Ninetto Davoli per il film di Pier Paolo Pasolini Che cosa sono le nuvole, legati a frammenti dell’opera filosofica teologica La Vida es Sueño scritta da Calderón de la Barca. La pellicola tratta infatti temi esistenziali e onirici attraverso una profonda sincerità ed elementi favolistici.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE