Sole di Carlo Sironi: la trama del film, a Venezia 76 nella sezione Orizzonti

Carlo Sironi presenta a Venezia 76 il suo primo lungometraggio, un'opera che indaga sulla paternità.

Sarà presentato alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione Orizzonti, Sole di Carlo Sironi

Prodotto da Kino produzioni e Rai Cinema in collaborazione con Lava Films, Sole è il primo film di Carlo Sironi con Sandra Drzymalska, Claudio Segaluscio, Barbara Ronchi, Bruno Buzzi e Vitaliano Trevisan nel cast.

Un film che nasce dalla domanda del giovane regista (classe 1983) su cosa significhi diventare genitore, su come cambierebbe la propria prospettiva e come ci si confronterebbe con una creatura appena nata di cui si è in qualche modo responsabili. Il film parla infatti di Ermanno, un ragazzo che deve fingersi padre per aiutare Lena, giunta in Italia per vendere la bambina che porta in grembo. Una piccola complicazione, però, stimolerà nel ragazzo l’amore nei confronti di quella piccola creatura.

Ha dichiarato Carlo Sironi, selezionato alla Script Station del Berlinale Talent Campus, alla Residence della Cinéfondation e in vari laboratori di sviluppo internazionale:

Sin da giovane mi sono chiesto come sarebbe stata la mia vita se fossi diventato padre: cosa significa diventare padre, diventare genitori? Ovviamente non ha a che fare semplicemente con il mettere al mondo una creatura con il proprio corredo genetico, ma piuttosto con un cambio di approccio rispetto alle proprie prospettive, alle proprie aspettative. Cosa si prova a posare lo sguardo su una creatura appena nata di cui ti devi prendere cura, di cui ti senti responsabile? Mi sono chiesto se potrei mai diventare il padre di un bambino non biologicamente mio, un percorso forse meno usuale ma non per questo meno concreto. Sole è il tentativo di rispondere a questa domanda.

Di seguito la trama di Sole, che sarà presentato alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nella sezione Orizzonti.

Articoli correlati