Il Signore degli Anelli: Andy Serkis svela i suoi metodi per diventare Gollum

L'attore Andy Serkis rivela come si è preparato per interpretare il personaggio di Gollum nella trilogia de Il Signore degli Anelli

Da leggere

Nastri d’Argento 2021: Miss Marx è il film dell’anno. Tutti i vincitori

Le Sorelle Macaluso di Emma Dante vince come Miglior film. Ecco tutti i vincitori dei Nastri d'Argento 2021! I Nastri...

Intervista ad Alessio Praticò, da Il Cacciatore alla nuova serie Sky Blocco 181 [VIDEO]

Abbiamo intervistato Alessio Praticò ospite della decima edizione del Festival del Cinema di Spello e dei Borghi Umbri che...

Luca: Il gatto Machiavelli esiste davvero? Ecco Seppia, il gatto simbolo di Boccadasse a cui Enrico Casarosa si sarebbe ispirato

Tra i grandi protagonisti di Luca, il 24° lungometraggio Pixar diretta da Enrico Casarosa e ambientato in Liguria, c'è Machiavelli,...

Andy Serkis ha lavorato tantissimo per capire a fondo Gollum nella trilogia de Il Signore degli Anelli

Andy Serkis ha recentemente rilasciato un’intervista a The Guardian, dove ha rivelato i metodi utilizzati per calarsi nella parte di Gollum all’interno della trilogia de Il Signore degli Anelli, girata da Peter Jackson. Serkis ricorda di aver trascorso diverse ore fuori dal set muovendosi a quattro zampe, proprio come Gollum, sia in luoghi privati che pubblici. Ovviamente, l’attore si imbatteva spesso in persone mentre era a quattro zampe e doveva trovare scuse plausibili per quella sua posizione: la più gettonata era cercare un oggetto caduto sul pavimento.

Camminavo a quattro zampe sul set mentre filmavamo il Signore degli Anelli. Ho passato molto tempo a prepararmi per questo; andavo a fare passeggiate a quattro zampe per ore. Ogni tanto entravo in contatto con altre persone, quindi dovevo solo fingere di cercare qualcosa. È giusto dire che è una bella scusa.

Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’Anello celebrerà il suo ventesimo anniversario a dicembre 2021. Allora Serkis aveva 37 anni e, durante l’intervista, disse che fu un sollievo avere quasi 40 anni quando la popolarità della trilogia gli portò un riconoscimento stellare per la sua carriera.

Non credo che avrei potuto gestire la fama del Signore degli Anelli, se fossi stato più giovane. Andavo verso la fine dei 30 anni quando è esploso. Sono grato che sia successo in quel periodo. È stato un periodo straordinario; tante cose sono nate da quell’esperienza e, che mi piaccia o no, quel ruolo vive con me quotidianamente. Non andrà mai via.

Nel 2020 Peter Jackson ha rivelato che la performance di Serkis è centrale all’interno della sua scena preferita nella trilogia Il Signore degli Anelli. La scena in questione è il monologo della doppia personalità di Gollum nel secondo film Le due torri e che Jackson non diresse nemmeno da solo. A tal riguardo, Peter Jackson ha dichiarato:

Un elemento chiave con Gollum è che la maggior parte della gente sa che lui è Sméagol e Gollum, è come se ci fosse una scissione. Ma non c’è stata una scena in cui tu abbia davvero avuto l’idea di farlo […] Sapevamo che ne avevamo bisogno, ma non abbiamo avuto il tempo di girarla. Fran ha scritto la scena in cui Sam e Frodo sono addormentati, in modo che possano essere solo punti nel letto, non avevamo nemmeno bisogno di avere Elijah (Wood) e Sean (Astin). Non avevamo nessuno che lo dirigesse, così ho detto a Fran: ‘Tu l’hai scritta e tu dovresti dirigerla’. Così ci lavorò per un giorno e scrisse e diresse una scena che ora è diventata piuttosto famosa.

SourceIndieWire

Ultime notizie

Nastri d’Argento 2021: Miss Marx è il film dell’anno. Tutti i vincitori

Le Sorelle Macaluso di Emma Dante vince come Miglior film. Ecco tutti i vincitori dei Nastri d'Argento 2021! I Nastri...

Articoli correlati