Shia LaBeouf come Padre Pio: “Dio mi ha attirato a sé”

Shia LaBeouf sarà Padre Pio nel prossimo film di Abel Ferrara. L'attore si è convertito al cattolicesimo dopo aver studiato il celebre personaggio.

Shia LaBeouf ha rivelato di essersi convertito al cattolicesimo dopo aver studiato religione per il film di Abel Ferrara dedicato alla figura di Padre Pio (qui potete vederlo nelle prime foto dal set). La pellicola, che sarà presente a Venezia, segue la controversa vita del santo Francesco Forgione nato a Pietrelcina nel 1887. ​​L’uscita del film è prevista per settembre.

Shia LaBeouf si è convertito al cattolicesimo dopo aver studiato il personaggio di Padre Pio

Shia LaBeouf Padre Pio - Cinematographe.it

Durante un’intervista con il vescovo Robert Barron LeBeouf ha rivelato di aver dovuto lottare contro la sua salute mentale prima di unirsi al cast del film di Ferrara. Il controverso attore è stato escluso da numerosi progetti, oltre che dal suo agente, a seguito delle accuse di abusi mosse dalla sua ex ragazza nel 2020. “Non avevo un posto dove andare. Questa era l’ultima fermata del treno. Non c’era nessun altro posto dove andare, in tutti i sensi”, ha detto nell’intervista. Ora so che Dio stava usando il mio ego per attirarmi a Lui. Allontanandomi dai desideri mondani. Stava accadendo tutto simultaneamente. Senza di lui non ci sarebbe stato alcun impulso da parte mia di salire in macchina e guidare fino al monastero”.

Per comprendere meglio Padre Pio, che ritrae nel film biografico, Shia LaBeuof ha affermato di aver vissuto in un convento di frati francescani cappuccini, un luogo che l’ha aiutato a “liberarsi dai desideri mondani”. La star di Transformers ha poi affermato di essere stato “ingannato” da Dio, ma in senso buono, cosa che non si è reso conto fino a che non è “passato del tempo”. “E quando sono arrivato qui, è avvenuto un cambiamento. Era come se qualcuno mi avesse ingannato. Non in modo negativo. In un modo che non potevo comprendere. Gli ero così vicino che non riuscivo a vederlo. La vedo diversamente ora che il tempo è passato”. Durante la sua conversazione con il Vescovo, l’attore ha spiegato di aver provato un grande senso di “speranza”, una sensazione mai provata prima del soggiorno al monastero.

Leggi anche Don’t Worry Darling: Olivia Wilde rivela perché ha licenziato Shia LaBeouf

Articoli correlati