Sguardi Altrove Film Festival 2022: tutti i vincitori

Tanti i riconoscimenti assegnati durante lo Sguardi Altrove Film Festival 2022, tra cui il Premio Cinema Donna all'ucraino Bad Roads.

Si conclude un’altra edizione della kermesse milanese dedicata al cinema femminile, con Sguardi Altrove Film Festival 2022 che chiude in bellezza con la cerimonia di chiusura tenutasi presso l’Anteo Palazzo del Cinema, durante la quale sono stati annunciati tutti i vincitori. Tanti sono stati i programmi e i concorsi che hanno arricchito l’evento, perciò non indugiamo oltre e lanciamoci alla scoperta dei lavori che hanno trionfato quest’anno.

Tra i titoli in gara nel concorso Nuovi Sguardi, che vede competere produzioni dirette da donne, Bad Roads della regista ucraina Natalia Vorozhbit ha portato a casa il Premio Cinema Donna, attribuito da una giuria composta dalla giornalista Paola Casella; l’attrice Euridice Axen; l’attivista Celeste Costantino; la Responsabile Promozione, Marketing, Eventi RaiPlay e Digital Selvaggia Castelli; il giornalista Gabriele Acerbo. A colpire, dell’opera, è stata la capacità della regista di raccontare “le strade del Donbass […] da un punto di vista femminile”, in un mosaico composto da quattro episodi “che riassumono la devastazione ingenerata da ogni conflitto, e il modo in cui le donne, in un contesto di guerra, sono spesso vittime due volte”. La stessa giuria ha poi assegnato due menzioni speciali a Yuni di Kamila Andini e As I Want di Samaher Alqadi.

Leggi anche – Luca Bigazzi sul suo lavoro: “Non ha senso se non è visto al cinema” [Intervista]

All’interno dello stesso concorso, Fragile (Hard Shell, Soft Shell) di Emma Benestan si è visto riconosciuto il Premio WIFTMI, conquistato grazie alla sua abilità di ribaltare “con leggerezza e intelligenza i ruoli maschili e femminili” all’interno del genere rom-com, contando su “un cast brillante (dai protagonisti ai comprimari), dove è centrale la figura femminile, originale e mai scontata”. Menzione speciale anche a Murina, film croato diretto da Antoneta Alamat Kusijanovic.

sguardi altrove 2022, cinematographe.it
Un fotogramma di Murina, premiato con una menzione speciale

Spostandoci a Sguardi (S)confinati, concorso dedicato ai cortometraggi diretti da donne, i premi sono stati assegnati dai seguenti giurati: l’attrice Stella Pecollo; il consulente casting TV Pierluigi Manzo; la regista Maria Arena. Miglior corto è stato giudicato My Uncle Tudor, diretto da Olga Lucovnicova, che la regista ha usato per “narrare un pezzo del suo passato documentando il racconto dei ricordi dei suoi familiari”, firmando un’opera che “porta il suo interlocutore a ricordare, a raccontare e a riflettere”. Una storia “stravolgente”, capace di fare proprio anche il Premio Giuria Giovani – Studenti di Alte Scuole ALMED dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Fra gli altri corti in gara, è stato riconosciuta la qualità di The Heiress, diretto da Evelina Barsegian, e Entre tú y Milagros, diretto da Mariana Saffon, premiati con menzioni speciali.

Non è poi mancato il concorso #FrameItalia, che apre le porte al cinema italiano a opera di registi uomini e che ha visto Donnadarte, Gigliola Rovasino di Valerio Finessi conquistare il Premio del Pubblico. È invece il documentario Cùntami di Giovanna Taviani a conquistare il Premio SNGCI, assegnato dal Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani. A decretarne la vittoria, i giurati Laura Delli Colli, Presidente del SNGCI; Fulvia Caprara (La Stampa); Alessandra De Luca (Avvenire); Miriam Mauti, (GR Rai); Sabrina Rappoli (Sky TG24); Susanna Rotunno (Rainews 24);  Stefania Ulivi (Corriere della Sera). Vincitrice anche del Premio della Giuria IULM, l’opera di Taviani è descritta come un road movie che, oltre a solcare le strade di Palermo, travalica il tempo e le generazioni alla ricerca dei nuovi narratori orali che si ispirano alla tradizione siciliana. La giuria ha anche attribuito una menzione speciale al docu-film Il Giardino che non c’è di Rä di Martino.

Leggi anche – Festival di Cannes 2022: la Palma d’Oro alla carriera a Forest Whitaker

A chiudere l’elenco dei vincitori di Sguardi Altrove Film Festival 2022 sono il cortometraggio Dolly di Lan Chi Chien, a cui vanno il Premio Talent Under35 e il Premio Streen!, e il documentario israeliano Cinema Sabaya di Orit Foules Rotem, che porta a casa il Premio Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, assegnato da studenti che hanno anche conferito due menzioni speciali a As I Want di Samaher Alqadi e There Will Be No More Night di Eleonore Weber.

Articoli correlati