Sean Bean criticato per le sue osservazioni sulle scene di sesso: “Svegliati!”

Sean Bean criticato dalle colleghe in seguito ad alcune sue osservazioni sulle scene di sesso e sull'inutilità dei coordinatori di intimità.

Sean Bean negli ultimi giorni è rimasto coinvolto in una bufera che l’ha visto scontrarsi con le sue colleghe. L’interprete di Boromir de Il Signore degli Anelli è stato criticato per le sue osservazioni sulle scene di sesso nei film e nelle serie tv, secondo lui ormai divenute troppo poco spontanee a causa della presenza sul set di una figura professionale, quella del coordinatore dell’intimità. L’attore, i cui crediti includono anche Troy, Silent Hill e Il Trono di Spade, ha criticato il lavoro di questi specialisti, diventati una figura standard sui set sulla scia del movimento #MeToo, per la protezione degli attori.

Leggi anche Scene di sesso: cosa succede se un attore si eccita davvero?

“Immagino che ne rallenti la spinta. Ah, non la spinta, è la parola sbagliata”, ha coraggiosamente detto al Times. “Mi inibirebbe di più perché attira l’attenzione sulle cose. Qualcuno che dice: ‘Fai questo, metti la mano lì, mentre tocchi la sua cosa…’ Penso che il modo naturale di comportarsi degli amanti sarebbe rovinato da qualcuno che lo riduce a un esercizio tecnico. Della sua co-protagonista di Snowpiercer Lena Hall, con la quale ha girato una scena di sesso (inedita), ha detto: “Questa aveva un background da cabaret musicale, quindi era pronta a tutto”. Un infelice commento a cui Hall ha risposto a tono: “Solo perché lavoro a teatro, e non al cabaret, ma ogni tanto faccio anche quello, non significa che io sia pronta per ogni cosa”. L’attrice ha inoltre sottolineato l’importanza dei coordinatori dell’intimità, definendoli “una gradita aggiunta al set”.

Il coordinatore di intimità è inutile? Sean Bean si becca la ramanzina dalle sue colleghe!

sean bean scene di sesso cinematographe.it

La star di West Side Story Rachel Zegler, che ha girato scene d’amore con Ansel Elgort quando aveva solo 17 anni, ha pubblicamente risposto ai commenti di Sean Bean: “I coordinatori dell’intimità stabiliscono un ambiente di sicurezza per gli attori. Sono estremamente grata per quello che abbiamo avuto sul set di West Side Story, hanno mostrato gentilezza e comprensione a una nuova arrivata come me e, in più, hanno educato coloro che avevano già anni di esperienza”. La giovane attrice ha inoltre esortato Bean a “svegliarsi”, affermando: “La spontaneità nelle scene intime può essere pericolosa”.

Jameela Jamil, presto su Disney+ con la serie Marvel She-Hulk, riferendosi alla denuncia di Bean secondo cui i coordinatori dell’intimità potrebbero ridurre le scene di sesso a meri “esercizi tecnici”, ha scritto: “Dovrebbe essere solo tecnico. È come un’acrobazia. Il nostro lavoro come attori è non farlo sembrare tecnico. Nessuno vuole brancolare nel buio improvvisando”.

Articoli correlati