Brie Larson Cinematographe

Save With Stories è una nuova iniziativa che, a quanto pare, è partita da Jennifer Garner

Save With Stories si propone di provare ad intrattenere i bambini in questo periodo di quarantena forzata, che coinvolge tutto il mondo. Dai parchi a tema Disney ai cinema, i luoghi di assembramento di tutto il mondo vengono chiusi a causa della minaccia del nuovo coronavirus. Sfortunatamente, non sono solo i luoghi di divertimento ricreativo ad essere chiusi in questi tempi difficili. Alcune persone lavorando da casa e tanti bambini – come da noi in Italia – sono attualmente impossibilitati ad andare a scuola.

A causa di questa svolta degli eventi, @savethechildren e @nokidhungry si sono uniti per #SaveWithStories, che “propone storie su Instagram e Facebook per offrire divertimento e istruzione a bambini e genitori bloccati a casa durante l’epidemia di coronavirus”. Secondo il sito Web, il programma è iniziato con Amy Adams e Jennifer Garner e il coinvolgimento delle celebrità continua a crescere.

Ecco il LINK che porta direttamente all’account instagram. Hanno partecipato per ora anche stelle come Jamie Lee Curtis, Zoe Saldana, Natalie Portman, Brie Larson

View this post on Instagram

“Giraffes Can’t Dance” by Giles Andreae, illustrated by Guy Parker-Reese (published by @scholasticinc) – read by @brielarson . THIRTY MILLION CHILDREN rely on school for food. Responding to the needs of kids during school closures, @savethechildren and @nokidhungry have a new fund @SAVEWITHSTORIES to support food banks, and mobile meal trucks, and community feeding programs with funds to do what they do best—and also—with educational toys, books, and worksheets to make sure brains are full, as well as bellies. . If you can manage a one time gift of $10, please text SAVE to 20222. If another amount would work better for you, please visit our website—link in bio. There is no maximum and there is no minimum—together we will rise and together we can help. . Thank you and stay safe. XX #SAVEWITHSTORIES

A post shared by #SAVEWITHSTORIES (@savewithstories) on

In tutto il paese, le scuole stanno chiudendo a causa della pandemia di coronavirus. Ma milioni di bambini negli Stati Uniti vanno a scuola non solo per imparare, ma ci restano anche per colazione, pranzo e talvolta cena. Ecco perché abbiamo creato @savewithstories. In collaborazione con Save the Children e No Kid Hungry, stiamo offrendo storie su Instagram e Facebook per fornire divertimento e istruzione a bambini e genitori bloccati a casa durante l’epidemia di coronavirus. La vostra donazione aiuterà Save the Children e No Kid Hungry a garantire che le scuole e i programmi della comunità abbiano il supporto di cui hanno bisogno per mantenere pieni il cervello e la pancia. In questo modo sosterrete anche il nostro importante lavoro volto a soddisfare le esigenze di salute, istruzione e nutrizione dei bambini di altri paesi colpiti dal coronavirus. Potete aiutarci, per favore?

View this post on Instagram

“¿Cómo dan las buenas noches los dinosaurious?” by Jane Yolen y Mark Teague (published by @scholasticinc) – read by @zoesaldana . THIRTY MILLION CHILDREN rely on school for food. Responding to the needs of kids during school closures, @savethechildren and @nokidhungry have a new fund @SAVEWITHSTORIES to support food banks, and mobile meal trucks, and community feeding programs with funds to do what they do best—and also—with educational toys, books, and worksheets to make sure brains are full, as well as bellies. . If you can manage a one time gift of $10, please text SAVE to 20222. If another amount would work better for you, please visit our website—link in bio. There is no maximum and there is no minimum—together we will rise and together we can help. . Thank you and stay safe. XX #SAVEWITHSTORIES

A post shared by #SAVEWITHSTORIES (@savewithstories) on

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE