Samuel L. Jackson, Enslaved Cinematographe

“Non a tutti piace la sua roba” ha risposto Samuel L. Jackson al recente commento di Martin Scorsese contro i film Marvel

Martin Scorsese ha recentemente definito i film Marvel dei “parchi a tema” e “non cinema”. Subito si è scatenata l’ira dei fan sul web e il celebre regista si è anche “inimicato” diverse star del Marvel Cinematic Universe. Come per molti altri, anche per Samuel L. Jackson l’idea che i film Marvel “non siano cinema” è semplicemente ridicola.

Variety ha chiesto all’attore cosa ne pensasse di tutto ciò e, data la filmografia di Jackson, la sua risposta non dovrebbe affatto sorprendere. “Voglio dire, è come dire che Bugs Bunny non è divertente. I film sono film. Neanche a tutti piacciono le sue cose. Ci sono molti italo-americani che pensano che non dovrebbe fare film su di loro. Tutti hanno un’opinione, quindi va bene. Non impedirà a nessuno di fare film.”

Per chi se le fosse perse, ecco le parole di Scorsese: “Non li capisco. Ci ho provato, sapete? Ma per me non è cinema” ha detto Scorsese a Empire. “Onestamente, la cosa che penso di questi film, per quanto possano essere fatti bene, con attori che fanno del loro meglio viste le circostanze, è che sono come i parchi a tema. Non è il cinema degli esseri umani che cerca di trasmettere esperienze emotive e psicologiche ad altri esseri umani“.