robert de niro, Cinematographe.it

Secondo quanto riportato da Variety l’ex impiegata della compagnia Canal Productions di Robert De Niro avrebbe passato troppo tempo a guardare serie tv

Il binge watching è una sana ossessione per molti appassionati di serie tv, ma quando questa ossessione viene portata anche sul luogo di lavoro i risultati sono disastrosi. Tutto ciò è successo ad una impiegata della Canal Productions, una compagnia appartenente a Robert De Niro, all’interno della quale la lavoratrice Chase Robinson passava il tempo a guardare serie televisive.

After Exile: Robert De Niro e Shia LaBeouf nel film crime su eventi reali

Secondo quanto dichiarato dalla compagnia la Robinson avrebbe guardato ben 55 episodi di Friends su Netflix in soli quattro giorni durante il mese di gennaio, ed avrebbe trascorso altri quattro giorni durante il mese di marzo a guardare prima 20 episodi di Arrested Development – Ti Presento i miei, e poi 10 episodi di Schitt’s Creek.

Joker: ecco una nuova foto del personaggio di Robert De Niro

Ma la Robinson è anche accusata di aver utilizzato i soldi della compagnia in maniera impropria. L’impiegata avrebbe infatti addebitato alla Canal Productions 20mila dollari di ristorante, e ben 32mila dollari di taxi.

La Robinson era stata inizialmente assistente personale di De Niro nel 2008, e successivamente è stata promossa come Vice presidente di produzione e risorse finanziarie alla Canal Productions. Dopo le accuse mosse nei suoi confronti avrebbe lasciato la compagnia ad aprile.

L’impiegata dovrà ora affrontare un processo contro la sua ex compagnia.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto