Red Sonja: Bryan Singer vuole un grosso assegno per il reboot

Il reboot di Red Sonja potrebbe vedere Bryan Singer al timone, ma il regista avrebbe richiesto uno stipendio da sette zeri per portare la guerriera al cinema.

Millennium Films lavora al reboot di Red Sonja, con Bryan Singer in mente come regista, ma quest’ultimo vorrebbe un grosso stipendio per accettare il progetto

Bryan Singer sembra disposto a dirigere il reboot di Red Sonja, ma per farlo vorrebbe $10 milioni da Millennium Films, come riporta The Hollywood Reporter. Lo studio ha intenzione, con questo progetto, di lanciare il proprio franchise di eroi e pensa che il regista di tanti film sugli X-Men sia la persona giusta per tale compito. La richiesta di Singer per Red Sonja è notevole, soprattutto se si considerano i recenti problemi attraversati dal cineasta, dalle accuse di molestie alla sua sostituzione al timone di Bohemian Rhapsody dopo essersi assentato dal set, a suo dire, per problemi familiari (il biopic era comunque quasi ultimato e per questo Singer sarà accreditato come regista).

Conan il Barbaro: Amazon acquista i diritti per una serie TV

Millennium Films, tuttavia, crede molto in Red Sonja e potrebbe considerare la cifra a sette zeri un investimento necessario per portare sul grande schermo un titolo coi fiocchi che possa spalancare le porte a un proprio fruttuoso universo. Ovviamente, non sappiamo se alla fine sarà proprio Bryan Singer a sedersi sulla sedia del regista, ma in ogni caso un reboot di Red Sonja appare, sulla carta, come una mossa intelligente. Il personaggio era stato introdotto nella serie a fumetti Marvel di Conan il Barbaro e, nel 1985, ebbe un film tutto suo, in cui a interpretarla fu Brigitte Nielsen.

Il nome di Red Sonja non è così sconosciuto al pubblico e avere una protagonista combattente in un’ambientazione lontana da quelle moderne sempre più gettonate potrebbe garantire, assieme al giusto casting, un ottimo risultato al botteghino.

Fonte: THR

Articoli correlati