Quentin Tarantino si scaglia contro gli attori Marvel: “Captain America è la vera star, non Chris Evans”

"Gli attori che interpretano i supereroi non sono delle vere star di Hollywood", Quentin Tarantino contro i film della Marvel.

Il famoso regista Quentin Tarantino ha sempre espresso la sua opinione nei confronti della Marvel, affermando più volte l’impossibilità di ritrovarsi coinvolto in un loro progetto. Questa volta ha rivolto duri commenti agli attori che interpretano i personaggi della Marvel, rifiutandosi di definirli delle star delle cinema.

Hollywood è interessata soltanto ai supereroi e non c’è spazio per altro” dichiara Quentin Tarantino

Il regista di Bastardi Senza Gloria è attualmente impegnato nella promozione del suo nuovo libro Cinema Speculation. In una delle sue ultime dichiarazioni, Quentin Tarantino ha deciso di colpire il mondo dei supereroi e gli attori che vestono quei panni e che vengono spesso definiti, contrariamente da ciò che pensa lui, vere stelle di Hollywood.

“Purtroppo la Marvelizzazione di Hollywood, se così vogliamo chiamarla, ha colpito ancora. Ci sono tutti questi attori che sono diventati famosi interpretando personaggi dei fumetti, ma non sono delle vere star del cinema. Captain America è la star, Thor è la star. Voglio dire, non sono il primo a dirlo. Sono i personaggi di questi franchise a essere diventate le star” ha dichiarato il regista.

Captain America è la vera star, non Chris Evans, non voglio criticarli a dire la verità, ma questa è una parte dell’eredità della meraviglia di Hollywood”. Quentin Tarantino dice che oggi giorno, Hollywood è più interessata a questo tipo di personaggi, pur sottolineando di non odiare i film Marvel: “Guarda, collezionavo i fumetti Marvel come un matto quando ero un bambino“, “Se io avessi ancora vent’anni, sarei fottutamente felice e li amerei alla follia, ma sai, ho 60 anni, quindi ammetto di non essere entusiasta di sapere che oggi sono gli unici film realizzati e sembrano gli unici prodotti in grado di generare eccitazione tra i fan e anche tra i produttori.”

Il vero problema è che non c’è realmente spazio per nient’altro“.

Leggi anche Quentin Tarantino e il suo ultimo film da regista: “Non ho alcun fretta di girarlo”

Articoli correlati