quentin tarantino, C'era una volta a…Hollywood
Quentin Tarantino

Quentin Tarantino ha stretto un accordo con la Sony TV per mandare in onda i film che hanno ispirato C’era una volta a…Hollywood

Quentin Tarantino collabora con la Sony Pictures Television per Once Upon a Time in Hollywood and Quentin Tarantino Present the Swinging Sixties. Si tratta di una rassegna di 10 film, curati personalmente da Tarantino, che hanno influenzato la creazione del suo prossimo film, ambientato nel 1969.

I 10 film della biblioteca della Columbia Pictures, risalenti al 1958-70, andranno in onda più notti consecutive in più di 80 paesi in tutto il mondo. I film verranno accompagnati da spezzoni con Tarantino e lo sceneggiatore Kim Morgan, insieme a delle anteprime di C’era una volta a…Hollywood. La rassegna sarà presentata in anteprima negli Stati Uniti su Sony Movie Channel dal 21 al 25 luglio, con due film in onda ogni notte fino all’uscita del film, il 26 luglio. In Italia invece arriverà nelle sale il 19 settembre.

I film poi andranno in onda sulle reti della Sony Pictures Television in oltre 60 territori in tutto il mondo, in base alla data d’uscita del nono film del regista. La serie andrà in onda in circa 20 territori tramite emittenti regionali tra cui Australia (SBS), Canada (Bell), Francia (OCS), Italia (Rai), Giappone (The Cinema) e Nuova Zelanda (SKY NZ).

Ecco i 10 film della serie:

Bob & Carol & Ted & Alice (1969, Paul Mazursky)
Cactus Flower (1969, Gene Saks)
Easy Rider (1969, Dennis Hopper)
L’amante perduta (1969, Jacques Demy)
La battaglia del Mar dei Coralli (1959, Paul Wendkos)
L’impossibilità di essere normale (1970, Richard Rush)
The Wrecking Crew (1968, Phil Karlson)
Hammerhead (1968, David Miller)
Il sentiero della violenza (1958, Phil Karlson)
Arizona Raiders (1965, William Witney)

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto