Predator: sceneggiatori fanno causa alla Disney per riavere i diritti

Vogliono riprendersi i diritti del franchise a sfavore della casa di Topolino gli sceneggiatori del film originale del 1987.

Da leggere

Roma FF16 – Caterina Caselli: Una vita, cento vite – recensione del film

Un’icona di stile, una stella della musica e un’eccezionale donna in carriera: sono queste le cento vite di Caterina...

Nei panni di una principessa 3: Vanessa Hudgens tre volte protagonista nel trailer

Nel nuovo trailer del film Netflix Nei panni di una principessa 3 vediamo Vanessa Hudgens interpretare tre differenti ruoli Per...

Matrix 5: Warner rivela le condizioni necessarie alla sua realizzazione

La CEO di Warner Bros. Ann Sarnoff ha rivelato quali sono le condizioni necessarie per la realizzazione di Matrix...

Block title

Ecco i dettagli della guerra dichiarata dai fratelli che hanno sceneggiato Predator alla Disney, che ne deterrebbe al momento i diritti

Jim e John Thomas, sceneggiatori dell’iconico film del 1987, hanno fatto causa alla Disney per riprendersi il franchise di Predator. La risposta dalla casa di Topolino, cui appartiene la 20th Century Fox, non è tardata ad arrivare, con una causa contro i fratelli per tenere i diritti. Alla base del tentativo dei fratelli Thomas c’è una legge sul copyright che ne determinerebbe la scadenza dopo 35 anni per realizzarne nuovi lavori. Il che metterebbe a rischio, in effetti, molti franchise prodotti negli anni 80.

Leggi anche: Alien vs. Predator: chi vincerebbe in uno scontro leale?

Predator del 1987 ebbe tre sequel e uno spin-off crossover, Alien vs. Predator, inoltre la Disney vorrebbe farne un reboot che dovrebbe vedere alla regia Dan Trachtenberg (10 Cloverfield Lane), che a questo punto sarebbe a rischio. La scadenza rivendicata dai fratelli Thomas sarebbe quella della fine del loro lavoro di scrittura della pellicola, che cade il 17 aprile. Gli sceneggiatori avrebbero dato avviso di questa scadenza già nel 2016.

Un precedente simile si è avuto un decennio fa, quando la Warner Bros. riuscì a tenersi i diritti di Superman.

SourceTHR

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Roma FF16 – Caterina Caselli: Una vita, cento vite – recensione del film

Un’icona di stile, una stella della musica e un’eccezionale donna in carriera: sono queste le cento vite di Caterina...

Articoli correlati