Pop Posta Cinematographe

Ahora!Film ha annunciato la pre-produzione di Pop Posta, il nuovo thriller/black comedy di Marco Pollini.

Proprio l’ufficio postale è ormai nell’immaginario collettivo un luogo complesso, quasi stravagante, caratterizzato dall’infinita burocrazia, le interminabili file, i macchinari antiquati, personale frustrato e ancor peggio il rischio di finire nel bel mezzo di una rapina.

All’interno del set di Pop Posta, il nuovo il thriller, black comedy diretto da Marco Pollini, verrà ricreato un luogo non poi così distante dalla realtà, caratterizzato da un’atmosfera claustrofobica e sopra le righe in cui l’impiegata della Posta Alessia, interpretata dalla bravissima Antonia Truppo, diventerà il terrificante incubo di cinque personaggi che verranno messi alla prova e costretti a mostrare i loro lati più oscuri e svelare inconfessabili segreti.

Ad attendere i protagonisti di Pop Posta un finale a sorpresa nell’Arena di Verona. La pellicola infatti è stata presentata il 18 aprile, a Verona alla presenza di Daniela Drudi, Presidente Commissione Cultura del Comune di Verona.
Diretto da Marco Pollini che è anche co-autore assieme a Lucia Braccalenti e Luca Castagna, la pellicola vede tra i protagonisti Antonia Truppo, Pino Ammendola, Alessandro Bressanello, Hassani Shapi, Stefano Ambrogi, Denny Mendez, Annalisa Favetti, Aaron Maccarthy, Lucia Batassa, Michele Vigilante e Dario Conti.

Di seguito la trama di Pop Posta:

Cosa accadrebbe se qualcuno spiasse la tua posta? È quello che scoprirà uno strampalato gruppo di personaggi in un’atmosfera claustrofobica e sopra le righe. Quando un posto rassicurante come un ufficio postale si trasforma in un incubo, l’unico modo per uscirne è mettere alla prova se stessi: segreti conservati gelosamente verranno a galla mentre Bene e Male diventano sempre più difficile da riconoscersi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto