Pinocchio, diffuse le prime immagini del film di Guillermo del Toro

Il film uscirà su Netflix a dicembre di quest'anno.

È grazie a Vanity Fair che possiamo dare un primo sguardo ai personaggi principali del nuovo adattamento della favola di Carlo Collodi. Si tratta naturalmente di Pinocchio, film girato in stop-motion da Guillermo del Toro e prodotto e distribuito da Netflix. La data d’uscita del film, come appurato dal primo teaser trailer, cadrà a dicembre di quest’anno. Nel cast dei doppiatori figurano Gregory Mann (Pinocchio), Ewan McGregor (Grillo Parlante), David Bradley (Geppetto) e Christoph Waltz (la Volpe).

Pinocchio, tutto quello che sappiamo sul film di Guillermo del Toro

Non sarà il solito Pinocchio. Questo sembra il succo delle parole del regista Guillermo del Toro. “È il contrario del libro, perché il libro cerca di addomesticare lo spirito del bambino in un modo strano. È un libro pieno di grandi trovate, ma è anche a favore dell’obbedienza verso i genitori e dell’essere un ‘bravo ragazzo’ e queste cose qui. Questo film riguarderà il trovare se stessi e il trovare una propria strada nel mondo, non semplicemente obbedendo a dei comandi che ti vengono dati, ma capendo se vanno bene oppure no. In diverse situazioni mi è parso che la favola spingesse per l’obbedienza e per la domesticazione dell’anima. La cieca obbedienza non è una virtù. La virtù propria di Pinocchio è la disobbedienza. In un’epoca in cui tutti gli altri si comportano come marionette, lui non lo fa. Questi sono gli aspetti che mi interessano. Non voglio raccontare di nuovo la stessa storia. Voglio raccontarla a modo mio e nel modo in cui leggo il mondo“. Non è un caso, considerata la dicotomia obbedienza-disobbedienza proposta dal regista, che Guillermo del Toro abbia scelto di ambientare il suo adattamento di Pinocchio durante gli anni della dittatura fascista in Italia.

Leggi anche Pinocchio, il film di Guillermo del Toro è ambientato in epoca fascista

Articoli correlati