Pino Insegno presenta Giorgia Meloni citando Il Signore degli Anelli [VIDEO]

"Verrà il giorno della sconfitta, ma non è questo il giorno", così Pino Insegno introduce sul palco a Roma Giorgia Meloni.

Pino Insegno ha citato l’iconico discorso di Aragorn davanti al Cancello Nero di Mordor e l’ha fatto per presentare Giorgia Meloni. Tra gli applausi scroscianti della folla romana, il doppiatore di Viggo Mortensen nella trilogia cinematografica di Peter Jackson de Il Signore degli Anelli, ha dato il benvenuto sul palco di Piazza del Popolo alla leader di Fratelli d’Italia. Sul web non mancano le pesanti critiche per il gesto.

Pino Insegno e la citazione a Il Signore degli Anelli per presentare Giorgia Meloni

Pino Insegno Giorgia Meloni - Cinematographe.it

Un comizio che si è aperto con una delle frasi più da pelle d’oca nella storia del cinema, il momento in cui il futuro re di Gondor sprona i suoi uomini a combattere per salvare la propria terra dalla malvagità di Sauron. Un discorso che Pino Insegno ha adattato per il comizio di Giorgia Meloni in Piazza del Popolo a Roma.

“Figli di Rohan, fratelli miei. Popolo di Roma. Verrà il giorno della sconfitta, ma non è questo il giorno. Oggi combattiamo. Sono qui per presentare una donna straordinaria, senza nulla togliere a tutta la Coalizione, ovviamente. Una donna, una madre. La prima presidente donna di un partito italiano e la prima presidente donna di un partito europeo. Signore e signori verrà il giorno della sconfitta, ma non è questo il giorno. Signori, Giorgia Meloni”.

Leggi anche Tra Leonardo DiCaprio e Gigi Hadid c’è più di un flirt: i due fanno sul serio!

Sul web non mancano le proteste per la scelta di utilizzare le parole di Tolkien – autore del romanzo da cui è tratta la trilogia cinematografica di Jackson – per un comizio politico. “Il vezzo tutto italiano della destra d’appropriarsi di Tolkien porta a risultati ilari e cringissimi, come ad esempio un opaco Pino Insegno che storpia il testo del suo doppiato Aragorn per introdurre Giorgia Meloni sul palco”, si legge su Twitter. “No caro Pino Insegno, tu non hai capito. Aragorn non me lo tocchi, quel discorso non puoi applicarlo alla Meloni, perché lei è palesemente Sauron”.

https://twitter.com/SuzukiChizu/status/1573065748259504130?s=20&t=jwJq5aHqBicUI-mGaONd0w

Sul web critiche anche rivolte direttamente alla figura professionale di Insegno, accusato di essersi “immischiato” con la politica. Tra i numerosi tweet di protesta si legge: “Amareggiato e deluso da Pino Insegno che ha contribuito alla mia crescita con la Premiata Ditta e ora mi fa venire il voltastomaco presentando la Meloni a Roma”.

C’è anche chi prende le sue difese, dicendo che il doppiatore e attore è sempre stato di destra. “Pino Insegno è sempre stato di destra. Finalmente qualcuno che non va a sinistra x convenienza come fanno tutti. In Italia (e non solo) nell’ambito dello spettacolo o sei di sinistra o non lavori… è risaputo.”

Articoli correlati