Philip Seymour Hoffman e il mistero della causa della sua morte, fra insinuazioni e plausibili verità

Perché Philip Seymour Hoffman è morto? Quali sono stati le cause che hanno portato alla sua scomparsa?

Da leggere

Chi è questa bambina? È figlia di due icone del cinema, ha sposato Martin Scorsese e New York è la sua seconda casa

Figlia d'arte, Isabella Rossellini nasce a Roma dall'attrice Ingrid Bergman e il regista Roberto Rossellini. Fin da piccola ha...

Chi è questa bambina? È una figlia d’arte e un fastidioso imprevisto l’ha gettata fra le braccia di Chris Evans

Attrice britannica classe 1982, figlia d'arte di due genitori attori, nasce a Londra dove, dopo aver frequentato la Bedales...

Snake Eyes: è stato svelato quando arriverà il nuovo trailer del film

Snake Eyes: alcune novità sono in arrivo! Snake Eyes (Snake Eyes: G.I. Joe Origins) è il nuovo lungometraggio appartenente all'universo...

Philip Seymou Hoffman – il famoso attore e regista statunitense, vincitore anche di un Premio Oscar – è morto il 2 febbraio 2014 a 46 anni. Venne trovato morto nel suo appartamento di New York, con ancora la siringa e il laccio emostatico attaccato al braccio. L’attore è morto probabilmente per un’overdose, ma intorno alle reali cause della sua dipartita ancora c’è chi ne discute.

philip seymour hoffman, cinematographe.it

Mimi O’Donnell, la sua storica compagna ha scritto alcune cose qualche anno fa, ricordando l’uomo che amava e la sua morte. La donna ha parlato in particolar modo della dipendenza da droga di Hoffman, dicendo: “Fin dall’inizio, Phil è stato molto franco riguardo alle sue dipendenze. Mi ha raccontato del suo periodo di alcolismo e di esperimenti con l’eroina quando aveva 20 anni, e della sua prima riabilitazione a 22 anni. Era in terapia e la maggior parte dei suoi amici era nel programma. Essere sobrio era, isieme alla recitazione e alla regia, il fulcro della sua vita. Era però consapevole che solo perché era pulito non significava che la dipendenza fosse scomparsa. È stato onesto per me, ma soprattutto per proteggere se stesso. Mi ha detto che, per quanto mi amasse, se avesse usato droghe sarebbe stato un fallimento”.

philip seymour hoffman, cinematographe.it

L’attore ha però avuto una ricaduta nei mesi che hanno preceduto la sua morte, e secondo la sua compagna era dovuto al forte stress a cui era sottoposto. “Molte persone attraversano eventi di vita difficili, ma solo i tossicodipendenti iniziano a prendere droghe per alleviare il loro dolore. Phil era un tossicodipendente”.

Secondo altri, la causa della morte voluta dell’attore era dovuta a una probabile omosessualità repressa, che ormai lo faceva soffrire. Voci infamanti smentite da David Bar Katz. Lo sceneggiatore ha infatti smentito il Nation Enquirer – che aveva detto che i due fossero amanti – dicendo: “È una bugia volgare e disgustosa”.

Leggi anche Robert Downey Jr. colpito da un grave lutto: un incidente d’auto porta via il suo assistente personale

Ultime notizie

Chi è questa bambina? È figlia di due icone del cinema, ha sposato Martin Scorsese e New York è la sua seconda casa

Figlia d'arte, Isabella Rossellini nasce a Roma dall'attrice Ingrid Bergman e il regista Roberto Rossellini. Fin da piccola ha...

Articoli correlati