Per Kate Beckinsale la sua intelligenza è un “handicap” a Hollywood

L'attrice ha studiato letteratura francese e russa all'Università di Oxford.

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

L’attrice Kate Beckinsale ritiene che il suo QI più alto della media sia un problema nel mondo del cinema

Kate Beckinsale ha affermato che il suo “QI molto più alto della media” (152 per l’esattezza) è un “handicap” a Hollywood. L’attrice, meglio conosciuta per il suo ruolo nell’urban fantasy Underworld, ha rivelato che ogni singolo dottore o persona che abbia mai incontrato le ha detto che sarebbe molto più felice se fosse meno intelligente: “Saresti molto più felice se fossi il 30 percento meno intelligente”.

“Non mi sta bene, però. Non è davvero utile per la mia carriera essere così. Penso che in realtà potrebbe essere un handicap”. L’attrice ha poi scherzato sul fatto che, quando ha fatto il test del quoziente d’intelligenza, probabilmente aveva “qualche neurone bruciato”. Kate Beckinsale, figlia di attori, ha studiato letteratura francese e russa all’Università di Oxford, ma ha abbandonato gli studi prima di laurearsi per dedicarsi completamente alla recitazione. Parla anche in un fluente russo. La persona media ha un QI compreso tra 85 e 115. Il punteggio di 152 di Beckinsale la colloca nell’1% della popolazione con il QI più alto della media.

L’attrice ha recentemente rivelato a James Corden il motivo del suo recente ricovero in ospedale. Ha raccontato che si è ferita mentre indossava un paio di leggings e che la ferita era così brutta che ha dovuto chiamare un’ambulanza: “Non potevo camminare, non potevo sdraiarmi, non potevo sedermi. Non potevo fare nulla”.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati