Pamela Prati e quel fidanzato immaginario che la ricoprì di ridicolo: cosa accadde veramente?

Vi ricordate la storia di Pamela Prati con Mark Caltagirone, l'imprenditore edile con cui doveva sposarsi che però non esisteva?

È passato un po’ di tempo da quando la notizia di Pamela Prati e del suo presunto fidanzato Mark Caltagirone fece il giro di tutti i giornali di gossip e ricoprì molti degli spazi del salotto di Barbara D’Urso. Milioni di italiani si interessarono al matrimonio da sogno della Prati con un uomo che in realtà non esisteva. Cerchiamo di fare chiarezza su questa storia particolare che ancora nessuno ha dimenticato.

L’evoluzione della storia d’amore tra Pamela Prati e Mark Caltagirone

pamela prati, cinematographe.it

Tutto ebbe inizio il 2 dicembre del 2018, quando Pamela Prati – ospite a Domenica Live – dichiarò di aver finalmente trovato l’amore della sua vita, un certo Marco Caltagirone, un imprenditore edile, incontrato otto mesi prima, col quale era pronta a convolare a nozze. La donna aggiunse anche: “Abbiamo preso anche due bambini in affidamento, sono fantastici”.

Secondo quanto detto dalla Prati, l’uomo era nato il 10 luglio del 1965 ed era un imprenditore edile di Roma. Nessuna sua foto era mai uscita allo scoperto e continuava a essere segreta la sua identità, così come la sua storia con l’ex ballerina del Bagaglino. Nella puntata del 10 aprile Pamela Prati giustifica l’assenza del fidanzato, dicendo “Se una persona non vuole comparire, non deve comparire. Abbiamo fatto la promessa di matrimonio all’estero, ecco perché non risulta. Lo vedrete il giorno del nostro matrimonio”. Da quel momento la storia di Pamela e Marco occupa molto spazio in tutte le riviste di gossip e nel salottino di Barbara D’Urso.

pamela prati, cinematographe.it

Mentre tutti continuavano a non credere alla veridicità dell’identità dell’uomo, il 1 maggio a Live – Non è la D’Urso, arriva una chiamata di un certo Marco Caltagirone, che spiega che non può apparire prima delle nozze perché ha un accordo di esclusiva. La voce però appariva camuffata, scoprendo solo successivamente che apparteneva a un attore. Nel frattempo sembrava tutto pronto per l’8 maggio, data scelta per il fatidico si. Il weekend che precedeva il giorno del matrimonio, però, alcuni siti web diffondono la notizia che le nozze erano state annullate, voci confermate anche dall’agente della Prati, Pamela Perricciolo. La verità arriva a galla quando a parlare è Roberto d’Agostino, che dice “Queste due donne, Eliana e Pamela [le agenti della Prati n.d.r] hanno fregato tutti voi, dovete chiedere i danni”.

Sembra ancora lontana la triste verità che viene camuffata da questa storia. A confessare tutta la storia è stata Eliana, che ha detto “In tv ho mentito, non ho mai incontrato Mark Caltagirone. La voce di quell’uomo è diversa da quella della telefonata avvenuta nel programma. A questo punto credo che non esista. Sono stata la prima vittima di questo sistema. Da dieci anni ho un fidanzato fantasma e solo adesso ho aperto gli occhi. Non esiste. Preferirei non sapere chi si nasconde dietro quelle false identità”. Dopo la confessione di Eliana Michelazzo, Pamela Prati – intervistata ancora una volta da Silvia Toffanin – dice: “Sono stata plagiata”. Infine, in un’intervista del 5 giugno, la Prati ha rivelato a Barbara D’Urso: “Penso che sedermi qua e dire che sono innocente sarebbe una presa per il c**o, così come dire che ho colpa solo io. Ci siamo sedute in tre e in tre abbiamo portato avanti determinate cose”.

Leggi anche Giorgio Faletti e la terribile malattia tenuta nascosta che lo ho portato via troppo presto 

Articoli correlati