Oscar 2020 Cinematographe

L’Academy cambia le regole per l’assegnazione del Premio Oscar, dalle colonne sonore allo streaming, ecco le novità!

Il coronavirus ha cambiato drasticamente l’industria cinematografica. Non solo i cinema di tutto il mondo sono chiusi, ma gli studi e i distributori si sono visti costretti a una release in digitale delle pellicola. A fronte di questi cambiamenti, e in previsione di un futuro poco roseo per l’industria dell’intrattenimento, l’Academy ha cambiato alcune regole per la prossima cerimonia degli Oscar del 2021, che si terrà come sempre a febbraio.

Alla 93a edizione dei Premi Oscar i film usciti esclusivamente in streaming saranno idonei alle candidature. L’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences “crede fermamente nel fatto che non c’è modo migliore di sperimentare la magia dei film che vederli sul grande schermo. Il nostro impegno su questo è invariato e irremovibile. Nonostante questo la pandemia del Covid-19 necessita di questa temporanea eccezione”.

Parasite: Donald Trump critica la vittoria agli Oscar del film

L’Academy ha anche annunciato che uniranno le due categorie per Miglior montaggio sonoro e Miglior sonoro. L’anno scorso Ford v Ferrari vinse per il Miglior montaggio sonoro, mentre 1917 portò a casa il premio per il Miglior sonoro. È stato anche annunciato che la colonna sonora di un film deve essere almeno del 60 % originale affinché il film si qualifichi per l’Oscar alla Miglior colonna sonora. Probabilmente verranno annunciati nuovi cambiamenti, ma per il momento queste sono le grandi novità della prossima edizione.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE