Oscar 2023: arriva la prima nomination attoriale dei Marvel Studios

Angela Bassett, che interpreta in Black Panther: Wakanda Forever la Regina Ramonda, è stata candidata agli Academy Awards come Miglior attrice non protagonista.

Gli Oscar 2023 sono quasi alle porte e oggi, 24 gennaio 2023, è stata una giornata importante perché sono arrivate tutte le nomination dell’evento che già hanno portato a dibattiti in tutto il mondo. Un evento che ha già tutte le carte in regola per essere memorabile con tanti progetti che meritano effettivamente una statuetta tra i quali spiccano sicuramente The Fabelmans, Elvis, Top Gun: Maverick, Avatar: La Via dell’Acqua, Gli spiriti dell’isola e molti altri ancora. Passando, in particolare, alle nomination attoriali, c’è un nome nello specifico che colpisce, come fa notare ComicBook. Si tratta di Angela Bassett (Benvenuta in Paradiso, Mission: Impossible – Fallout).

Gli Oscar 2023 vedono quest’anno concorrere tanti progetti ambiti da pubblico e critica

Oscar 2023 - Cinematographe

La star, nel dettaglio, è stata candidata come Miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione della Regina Ramonda in Black Panther: Wakanda Forever, concorrendo contro Hong Chau per The Whale, Kerry Condon per Gli spiriti dell’isola, Jamie Lee Curtis per Everything Everywhere All at Once e Stephanie Hsu sempre lo stesso film. Si tratta, come sottolinea il sito sopracitato, della prima nomination agli Oscar di tipo attoriale dei Marvel Studios che, nel 2019 hanno visto Black Panther vincere Miglior scenografia, Migliori costumi e Miglior Colonna sonora. Si era paventato, nel 2019, di candidare Robert Downey Jr. per la sua interpretazione di Tony Stark in Avengers: Endgame, tuttavia non è andata in porto.

Una scelta particolare, questa effettuata dagli Academy Awards, che già ha incontrato diverse critiche e polarizzato l’attenzione su un argomento da anni molto caldo, tenendo conto della prima stoccata inflitta da Martin Scorsese ai cinecomic de La Casa delle Idee, oramai nel 2019. Vedremo se la Bassett riuscirà a vincere tale ambita statuetta e in caso riuscisse nell’intento, non mancheranno di certo le polemiche. Una cosa è certa: Black Panther, così come il suo sequel, è un progetto benvisto agli Oscar 2023 ed è per questo motivo che gli hanno voluto dare delle possibilità.

Leggi anche Oscar 2023: le nomination per la regia sono (ancora una volta) tutte maschili

Articoli correlati