Oprah Winfrey racconta il suo dramma fra le lacrime: “sono stata stuprata più volte dai miei familiari e ho perso un figlio”

Oprah Winfrey svela dei retroscena inediti sul suo passato molto tormentato

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

La prima volta accadde quando aveva 9 anni e nemmeno una vaga idea di cosa fosse il sesso. Poi ancora a 10, 11 e 12 anni, finché a 14 è rimasta incinta di un bambino, morto a distanza di appena due settimane. Ha i contorni di una storia dell’orrore quella portata all’attenzione pubblica. Una testimonianza sconvolgente, ancora di più perché a raccontarla è una delle icone più apprezzate della tv americana, Oprah Winfrey.

Oprah Winfrey: la terrificante confessione

Oprah Winfrey tiene un discorso

Ospite di The Me You Can’t See, show da lei ideato insieme al principe Harry, la conduttrice ha confessato le atroci sofferenze patite durante l’infanzia. A violentarla, ha chiarito la donna, un suo cugino 19enne. Ma pure altri parenti le perpetrano le stesse barbarie, compreso uno zio, come riferisce il Mail Online. Non sapeva da dove venissero i bambini, cosa le stesse capitando, e così ha preferito mantenere il terribile segreto.

Dopo il racconto della prima violenza subita dal cugino diciannovenne, Oprah Winfrey ha concesso ulteriori dettagli: nel momento in cui il fatto era ormai avvenuto la portò in una gelateria con il sangue che ancora le scorreva lungo la gamba e le comprò il gelato.

Il volto per antonomasia della televisione USA ha preso dunque parola sull’infanzia affrontata nelle zone rurali del Mississippi e il rapporto violento con la nonna, che – ha spiegato Oprah Winfrey davanti alle telecamere – era particolarmente dura, come molti genitori neri di allora, secondo cui l’idea di stringere il figlio in un abbraccio o semplicemente farlo sentire considerato non era contemplata.

Winfrey Oprah

Un qualcosa le è rimasto da allora: la fede cristiana, qualcosa di più grande in cui Winfrey crede. Ed è grata per questo alla nonna, morta mentre Oprah aveva 16 anni. Di conseguenza, le toccò trasferirsi dapprima a Milwaukee dalla madre e poi a Nashville dal padre.

Leggi anche Carolina Marconi e la lotta contro il tumore al seno: l’attrice racconta le sue paure prima di iniziare le chemioterapia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati