Scopriamo la vera storia dietro il ballerino con la featurette in esclusiva di Nureyev – The White Crow, il film che racconta la vita di Rudolf Nureyev

Una vita dedicata alla danza, al palco, alla gloria che solo un artista anticonformista come lui poteva raggiungere: Nureyev – The White Crow è il nuovo film che racconta la storia di Rudolf Nureyev, ballerino leggendario, diviso tra lo spettacolo e la patria.

Diretto e interpretato da Ralph Fiennes, che qui si è ritagliato per sé il ruolo del famoso maestro russo di ballo Alexander Pushkin, il film racconta l’infanzia e i primi anni di attività di Nureyev, mostrando come il ballerino sia sempre stato una stella destinata a splendere ma soprattutto quanto gli sia costata la sua libertà:

Il film racconta la vita del leggendario ballerino Rudolf Nureyev, dell’infanzia sofferta nella gelida città sovietica di Ufa, fino a divenire ballerino nella scuola che ha frequentato a Leningrado. Incontenibile e ribelle, a soli 22 anni fa a parte della rinomata Kirov Ballet Company, con la quale va a Parigi nel 1961, nel suo primo viaggio al di fuori dell’Unione Sovietica. Gli ufficiali del KGB, però, lo marcano stretto, diffidando enormemente del suo comportamento anticonformista e della sua amicizia con la giovane Parigina Clara Saint. Le intemperanze avranno conseguenze drammatiche, il ballerino non potrà andare a Londra con la compagnia e dovrà essere immediatamente rimpatriato. I “superiori” di Nureyev gli comunicano che deve assolutamente tornare in Patria per esibirsi al Cremlino ma lui comprende che sta pagando caro il prezzo della sua libertà nella capitale parigina.

Ad interpretare il protagonista di Nureyev – The White Crow troviamo Oleg Ivenko, mentre completano poi il cast Adèle Exarchopoulos e Čulpan Nailevna Chamatovania. Il film arriverà nelle nostre sale il prossimo 27 giugno.

Ma cosa si cela dietro la leggenda di Nureyev? Scopriamo insieme qualche dettaglio in più con la featurette in esclusiva del film, che mostra l’uomo dietro il celebre ballerino.