Noi (Us): il significato dei nomi dei personaggi del film di Jordan Peele

Il significato dei nomi utilizzati in Noi (Us), pellicola horror diretta da Jordan Peele.

L’interpretazione dei nomi attribuiti ai vari personaggi di Noi costituisce uno dei (tanti) motivi che rendono l’opera tanto affascinante

Un horror può indurre alla riflessione? Assolutamente sì, se pensiamo ai molti messaggi contenuti in Noi di Jordan Peele, più e meno facili da scorgere. Di certo, per comprenderlo in tutta la sua essenza bisognerebbe vederlo più volte. Lo richiederebbe, infatti, il modo in cui vengono trattati temi delicati quali il razzismo, le disuguaglianze e le lotte di classe. Nemmeno i nomi attribuiti ai personaggi sono frutto del caso o di una piacevolezza del suono: sotto c’è ben altro e ora ve lo andremo a spiegare.

Adelaide

Noi Lupita Nyong’o

Secondo numerosi siti, il nome Adelaide significa “nobile” o “nobiltà”. Nel 1830, una principessa tedesca così chiamata sposò il re Guglielmo IV di Gran Bretagna e divenne nota come una regina tanto buona e amorevole che l’Australia le intitolò una città. In Us, Red (anche Nyong’o) afferma che Adelaide (Lupita Nyong’o) incontra il suo principe nella storia del proprio legame con i Tethered.

Red

Ovviamente il colore delle divise scelte nell’insurrezione dei Tethered in Noi, il rosso, è più di questo. Difatti, identifica la rabbia, il pericolo e l’urgenza. Il rosso è il residuo di un pianto prolungato, sulla parte bianca degli occhi (sclera) e sui bordi rosa delle palpebre. Il rosso è sangue e violenza.

Gabe

Noi Winston Duke

Supponendo che Gabe (Winston Duke) sia la versione abbreviata di Gabriel, il nome deriva dall’ebraico e vuol dire “forza di “El”. È stato pure conferito all’arcangelo che ha annunciato la nascita di Gesù e di Giovanni Battista, nonché, per i musulmani, del tramite attraverso cui Dio rivelò a Maometto il Corano.

Abraham

Abramo era una figura biblica scelta da Dio per dare alla luce Ismaele e Isacco quando lui e la moglie erano ben al di là dell’età fertile. Sia la fede ebraica sia quella musulmana considerano Abramo come colui che stabilisce le proprie religioni attraverso l’avvento dei suoi due figli: Isacco per l’ebraica, Ismaele per la musulmana. Il nome Abramo significa anche “padre di molti”.

Umbrae

Shahadi Wright Joseph recita nei panni di Umbrae

La figlia di Red in Noi, Umbrae (Shahadi Wright Joseph), prende il nome dalla parte più oscura di un’ombra. Proviene dal latino e si può pure riferire a un’immagine spettrale o a un fantasma, oltre che a un compagno costante o all’accompagnatore di qualcuno.

Zora

In netto contrasto con la nemesi Tethered, la primogenita di Wilson ha un nome che corrisponde ad “alba” o “aurora”. Zora (Shahadi Wright Joseph) è la luce, l’alba, un fenomeno che cambia il cielo con striature multicolori. È la più lontana dal buio.

Pluto

Evan Alex in Noi

Il figlio di Red, Pluto (Evan Alex) è venuto per amare il fuoco e il suo nome è spesso usato in modo intercambiabile con Ade, sovrano degli Inferi. Pluto è il dio romano della morte e uno dei suoi servitori è Nix (Lindsey Tyler), la dea greca dell’oscurità e della notte, madre del traghettatore degli Inferi.

Nix è peraltro un satellite in orbita attorno al pianeta Plutone. Io (Becca Tyler) è la quinta luna di Giove ed era una principessa innamorata di Zeus nella mitologia greca. Fu trasformata in una giovenca da Zeus per nasconderla a sua moglie, Era.

Jason

Mentre il figlio di Red prende il nome dal dio romano della morte, Adelaide scelse quello di Giasone per la sua progenie. Corrisponde a “guaritore” in greco, un altro esempio delle anime condivise menzionate da Red; quelli sopra menzionati rappresentano il positivo mentre i Tethered incarnano il negativo.

Ophelia

Ophelia è un surrogato dei vari Google Assistant/Amazon Echo nella casa sulla spiaggia di Tyler. Il nome è meglio noto come l’interesse amoroso lentamente condotto alla follia da Amleto nell’opera di William Shakespeare. Tuttavia, equivale ad “aiuto” in greco.

Leggi anche The Batman: secondo Robert Pattinson non ci sono brutti film del Cavaliere Oscuro

 

 

Articoli correlati