No Time to Die, ufficiale: posticipata la data d’uscita a causa del Coronavirus

Il nuovo film di 007, No Time to Die, è stato ufficialmente rinviato: la produzione attraverso un comunicato posticipa la release del film a novembre.

Arriva l’ufficialità: No Time to Die, il nuovo film di James Bond, non uscirà più ad aprile ma a novembre a causa del Coronavirus

I fan negli ultimi giorni lo avevano chiesto a gran voce. La MGM, Eon e la Universal Pictures hanno deciso di accogliere la proposta e posticipare l’uscita di No Time to Die, il nuovo film del franchise di 007 in cui Daniel Craig interpreterà per l’ultima volta l’agente dei servizi segreti britannici James Bond.

No Time to Die, Cinematographe.it

No Time to Die, ufficiale: posticipata la data d’uscita a causa del Coronavirus

L’uscita del film era prevista per il 2 aprile nel Regno Unito, l’8 aprile per gli Stati Uniti e il 9 aprile per il nostro paese. Ora, stando al comunicato ufficiale della produzione, No Time to Die uscirà nelle sale americane il 25 novembre 2020, nel weekend del Ringraziamento:

La MGM, la Universal e i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli hanno annunciato oggi che dopo un’attenta valutazione del mercato cinematografico mondiale, l’uscita sarà rinviata a novembre 2020. Il film uscirà nel Regno Unito il 12 novembre 2020 con le date d’uscita in tutto il mondo a seguire, compreso il lancio negli Stati Uniti il 25 novembre 2020.

Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della CIA si palesa con una richiesta d’aiuto. La missione ha l’obiettivo di recuperare uno scienziato rapito e si rivela molto più complessa di quanto atteso: Bond sarà messo alla prova da un misterioso nemico dotato di una nuova arma tecnologica.

 

Articoli correlati