Netflix, cinematographe.it

Mads Mikkelsen doveva iniziare a girare il suo film Netflix tra una settimana ma il gigante dello streaming ha cancellato tutto

Netflix ha cestinato il progetto di Mads Mikkelsen a solo una settimana di distanza dall’inizio delle riprese. Secondo un rapporto di Deadline, il film diretto da Alexander Payne è stato interrotto a causa di un problema di diritti relativo al film con il nodo principale creatosi intorno al soggetto della storia, il giornalista e autore norvegese Karl Ove Knausgard, che ha deciso di non andare avanti. Nonostante gli sforzi per evitare il collasso del progetto, non si è alla fine trovato un accordo che mettesse tranquillità tra le parti.

Nel progetto, Mikkelsen avrebbe dovuto recitare in una storia padre-figlia che avrebbe seguito la vicenda di un giornalista danese in viaggio per gli Stati Uniti con la ragazzina, adolescente. Nel frattempo l’uomo avrebbe dovuto scrivere una storia per un giornale. Sebbene non ci siano molti dettagli sul film, Knausgard – le cui opere sono in gran parte autobiografiche – ha precedentemente ammesso che gran parte del suo successo è arrivato dal sacrificio di relazioni personali con amici e familiari, il che potrebbe spiegare il cambio di direzione del soggetto coinvolto nel racconto. Il film era sceneggiato da Erlend Loe e gli attori avrebbero dovuto girare tra Svezia, Danimarca e Stati Uniti per un’uscita prevista nel 2020.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto