Nanni Moretti e la malattia che l’ha colpito due volte in 20 anni

Il regista Nanni Moretti ha affrontato una vera odissea

Da leggere

Edoardo Falcone su Io sono Babbo Natale: “di Gigi Proietti ho solo ricordi belli” [VIDEO]

Babbo Natale come archetipo dell'uomo evoluto. Così ce lo racconta Edoardo Falcone (Se Dio vuole, Questione di Karma), regista...

Lutto nel mondo del cinema: si è spento Leslie Bricusse, l’autore delle musiche di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

Durante la sua lunga carriera, Leslie Bricusse ha lavorato a numerosi film come compositore, paroliere e sceneggiatore Apprendiamo da ComicBook.com...

Andrea Delogu e la sua nuova fiamma dopo la separazione da Francesco Montanari: si tratta di un affascinante modello [FOTO]

Il cuore di Andrea Delogu torna a battere: dalle immagini emerge una forte complicità Andrea Delogu in love. Again. Dopo...

Block title

Il cinema può assolvere a diverse funzioni, assurgendo, in talune occasioni, a un vero e proprio diario, anche dei fatti più intimi, normalmente protetti gelosamente nell’ambito familiare. Dopo aver vinto la sua personale battaglia per la seconda volta, il grande regista Nanni Moretti ha voluto condividere, sotto forma di un breve lavoro la propria storia, segnata dalla malattia.

Nanni Moretti: la battaglia contro il tumore

nanni moretti, cinematographe.it

A distanza di 20 anni di quell’episodio di Caro Diario, Medici, in cui testimoniava il vero calvario affrontato, con un linfoma di Hodgkin male diagnosticato, il padre artistico di Mia Madre ha scelto la Festa del cinema di Roma 2017 per proiettare il corto Autobiografia di un uomo mascherato, che svela come, un paio di anni prima, avesse sconfitto un altro tumore, da un’altra parte.

In un incontro col pubblico, organizzato dal direttore della rassegna, Nanni Moretti ha celebrato le diverse fasi della sua esistenza. Proprio nelle battute conclusive, sul grande schermo alle sue spalle hanno cominciato a scorrere delle immagini inedite. Per citare le sue stesse parole, desiderava mostrare qualcosa ai presenti: otto minuti ancora da montare.

nanni moretti, cinematographe.it

Dietro s’intravede il cineasta, con una specie di rete bianca a coprirgli le spalle, passeggiare sul lungotevere, recarsi presso il suo cinema Nuovo Sacher, assistere a una cerimonia di premiazione e, dunque, sottoporsi a una seduta di radioterapia. A scanso di equivoci e fraintendimenti, Nanni Moretti ha spiegato chi è il protagonista delle scene: egli stesso.

Difatti, ha avuto un altro tumore. Ha filmato una delle numerose sedute di radioterapia a cui i medici lo hanno sottoposto. Il ripresentarsi del brutto male poteva essergli fatale e invece si è scritto il lieto fine. Per congedarsi il regista si è alzato e ha mostrato i muscoli in segno di vittoria. L’ennesima, la più importante.

Leggi anche Andrea Roncato e la sua giovinezza dissoluta, fra droga e un grande rimorso: “ho fatto abortire una donna, non me lo sono mai perdonato”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Edoardo Falcone su Io sono Babbo Natale: “di Gigi Proietti ho solo ricordi belli” [VIDEO]

Babbo Natale come archetipo dell'uomo evoluto. Così ce lo racconta Edoardo Falcone (Se Dio vuole, Questione di Karma), regista...

Articoli correlati