murder mistery cinematographe.it

Il regista Kyle Newacheck ha espresso entusiasmo per un sequel di Murder Mistery ed ha parlato del finale alternativo del film Netflix.

Murder Mystery, nonostante la fredda accoglienza della critica, ha debuttato su Netflix con il più alto numero di apertura per un film originale nel suo primo weekend. Ha inoltre introdotto due personaggi, ovvero l’agente di polizia di New York Nick Spitz (Adam Sandler) e sua moglie, parrucchiera / amante dei romanzi gialli, Audrey Spitz (Jennifer Aniston) che potrebbero facilmente tornare per altre storie. Il regista del film Kyle Newacheck, in una lunga intervista a CinemaBlend ha parlato di un potenziale sequel di Murder Mistery.

Ci sono state alcune vicissitudini dopo l’uscita del film e penso che alla fine sia Adam che Jennifer vogliano farlo. Non ho ancora approfondito con nessuno dei due dell’idea di un sequel, ma trovo sia ottima, davvero. Nick e Audrey sono due personaggi fantastici con una dinamica incredibile che ovviamente alla gente piace guardare. Quindi penso che un altro film sarebbe fattibile e al tempo stesso fantastico da realizzare. Lo spero. Forse questa è la conferma ufficiale: Adam e Jen, facciamo un altro film!

Il mondo ha tanti altri misteri da risolvere. Il regista Kyle Newacheck è arrivato a Murder Mystery dopo essersi diplomato alla Los Angeles Film School e aver co-creato lo show di Comedy Central Workaholics. Ha diretto Game Over, man! per Netflix nel 2018, ed è stato contattato dal servizio streaming durante la ricerca di un regista per realizzare Murder Mystery. Newacheck adorava la sceneggiatura di James Vanderbilt, ed era entusiasta di lavorare con Jennifer Aniston e Adam Sandler, che erano già stati confermati per i loro rispettivi ruoli. Kyle Newacheck non fu sorpreso dal fatto che milioni di persone volessero guardare Adam Sandler e Jennifer Aniston. Ma un record di 31 milioni di account secondo quanto riferito nei primi tre giorni di debutto davvero non se lo sarebbe mai immaginato. Ha detto che non poteva fare a meno di provare a immaginare cosa avrebbe potuto significare al botteghino, ma ha anche detto che “è un segno che il settore è in rapida crescita cambiando la macchina hollywoodiana“.

Sapevo che sarebbe stato un successo perché so che tutti guardano i film di Sandler e tutti adorano Jennifer, e con la rinascita della sit-com Friends su Netflix, il tempismo non sarebbe potuto essere migliore. Ma certo non immaginavo che sarebbe stata la più grande apertura per un film Netflix. È stata una bella botta.

Con i successo del film è quindi naturale parlare di un potenziale sequel. Secondo il regista la scena finale di Murder Mistery già precede una continuazione della storia per i due protagonisti.

Stavo parlando di un sequel già sul set. Abbiamo anche realizzato un finale alternativo che prevede un seguito ufficiale, un finale totalmente aperto perché penso di poterne fare un altro. Mi piacerebbe molto. Se dovessimo iniziare a lavorare ad una sceneggiatura sarei più che entusiasta. Penso che sarebbe davvero divertente, sarebbe un altro modo di viaggiare per il mondo, dare un’occhiata a un’altra parte del mondo e andare a fare un film lì.

Il regista ha rivelato ha parlato del finale alternativo di Murder Mistery. Nella scena poi scartata Nick e Audrey erano seduti lì sul treno e sentono uno sparo, si alzano e vanno a dare un’occhiata. La scena è poi stata scartata perché si è voluto lasciare i protagonisti felici verso la loro tanto desiderata Luna di Miele. Concludendo l’intervista, il regista ha rivelato di voler rivedere l’ispettore Laurent Delacroix, interpretato da Dany Boom, nell’eventuale Murder Mistery 2 e di voler introdurre nuovi personaggi ai già conosciuti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto