Morto il maestro dell’horror Wes Craven

Uno dei migliori registi di horror e l’uomo responsabile di alcuni dei più grandi successi dello spavento di tutti i tempi ci ha lasciato: il signor Wes Craven è morto all’età di 76 anni. Non molto è stato riportato sulla morte di Craven, se non che aveva combattuto il cancro al cervello negli ultimi mesi. Craven, naturalmente, è meglio conosciuto per il franchise dell’orrore che ha avuto successo nel 1984 con Nightmare, che ha introdotto Freddy Krueger nel mondo (così come un ventunenne Johnny Depp), ma il regista era già stato autore di taglienti film horror da oltre un decennio prima: è nel 1972 che girò L’ultima casa a sinistra e nel 1977 Le colline hanno gli occhi. Nightmare fu un enorme break out che portò a più seguiti, ma Craven è stato solo coinvolto in A Nightmare on Elm Street 3: I guerrieri del sogno, da lui scritto e prodotto. Nel 1994, sarebbe tornato con Nightmare – Nuovo incubo, ma due anni più tardi decise di parodiare il sottogenere slasher e diede il suo contribuito creando la saga di Scream con cui partirà un franchise horror che avrà ancora più successo con due enormi sequel nel 1997 e nel 2000.

Wes Craven: un giorno triste per i fan dell’horror

Mentre Craven ha diretto una serie di film negli ultimi dieci anni, tra cui Cursed – Il maleficio e il thriller Red Eye, si è focalizzato di più sulla produzione per i remake dei suoi primi film Le colline hanno gli occhi e L’ultima casa a sinistra. Scream 4 nel 2011 sarebbe stato il suo ultimo lungometraggio come regista. La produzione di Craven più recente, The girl in the photograph interpretato da Kal Penn, sarà presentato in anteprima come parte del “Midnight Madness” al Toronto International Film Festival il mese prossimo. È un giorno triste per i fan dell’orrore che ammiravano Wes Craven per tutti i film che ha scritto, diretto e prodotto.

Fonte: Comingsoon.net

 

Articoli correlati