Morto Kenny Baker, l’uomo dietro R2-D2 di Star Wars

Da leggere

Bob Odenkirk starà bene dopo il ricovero in ospedale, assicura il figlio

Secondo suo figlio, Bob Odenkirk starà bene e si sta riprendendo dopo essere stato ricoverato in ospedale a causa...

Il Signore degli Anelli: le pressioni subite dal regista sulla trama

Dominic Monaghan (Merry nella trilogia de Il Signore degli Anelli) afferma che Peter Jackson ha subito pressioni dai produttori. Il...

Outer Banks – Stagione 2: recensione della serie tv Netflix

Un anno dopo la prima stagione, esordita durante il lockdown della primavera scorsa, ritroviamo su Netflix le calde e...

Kenny Baker, l’uomo dietro il simpatico robot R2-D2 della saga di Star Wars è morto all’età di 83 anni. Baker, che era alto poco più di 1 e 10, aveva interpretato il personaggio del robot nel primo film di Star Wars, conosciuto in Italia come Guerre Stellari, nel 1977.

Baker è apparso in 6 dei 7 film della saga, in quanto nel terzo prequel, Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith, non prese parte alle riprese del film per questioni legate alla sua salute, ma Lucas volle comunque inserirlo tra i credits del film. Baker è nuovamente accreditato come R2-D2 anche in Star Wars: Il risveglio della Forza, senza aver mai preso parte fisicamente alle riprese.

Morto Kenny Baker, l’uomo dietro R2-D2 di Star Wars

Oltre a Star Wars l’attore è apparso anche in altri film, come The Elephant ManI banditi del tempo (con Jack Purvis), Amadeus, Labyrinth – Dove tutto è possibile e Willow.Verso la fine degli anni novanta, Baker intraprese una breve carriera diretta verso il teatro partecipando ad alcune commedie. Occasionalmente si è cimentato anche come musicista.

SourceMirror

Ultime notizie

Bob Odenkirk starà bene dopo il ricovero in ospedale, assicura il figlio

Secondo suo figlio, Bob Odenkirk starà bene e si sta riprendendo dopo essere stato ricoverato in ospedale a causa...

Articoli correlati