Monster Hunter: Paul Anderson, il regista di Resident Evil, parla dello sviluppo del film

Da leggere

Edoardo Falcone su Io sono Babbo Natale: “di Gigi Proietti ho solo ricordi belli” [VIDEO]

Babbo Natale come archetipo dell'uomo evoluto. Così ce lo racconta Edoardo Falcone (Se Dio vuole, Questione di Karma), regista...

Lutto nel mondo del cinema: si è spento Leslie Bricusse, l’autore delle musiche di Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

Durante la sua lunga carriera, Leslie Bricusse ha lavorato a numerosi film come compositore, paroliere e sceneggiatore Apprendiamo da ComicBook.com...

Andrea Delogu e la sua nuova fiamma dopo la separazione da Francesco Montanari: si tratta di un affascinante modello [FOTO]

Il cuore di Andrea Delogu torna a battere: dalle immagini emerge una forte complicità Andrea Delogu in love. Again. Dopo...

Block title

Il regista Paul W.S. Anderson, meglio noto per aver diretto i film di Resident Evil, ha espresso nel 2012 il suo interesse nel portare al cinema la serie di videogame della Capcom, Monster Hunter, ma da allora non è più trapelata nessuna notizia inerente il suo coinvolgimento.

In ogni caso un produttore della Capcom ha confermato che il film era in fase di sviluppo durante il Tokyo Game Show. Ora, parlando con Deadline, il regista di Resident Evil e Mortal Kombat ha parlato nuovamente dell’adattamento, dicendo che spera possa essere il suo prossimo film.

La serie di videogame Monster Hunter, che ha debuttato dieci anni fa, è in gran parte un gioco senza trama, basato sulla semplice caccia ai mostri e sulla personalizzare del proprio eroe. Ha detto Anderson a tal proposito:

“Per ogni mostro, vi è un eroe. Un uomo comune a lavoro in un vicolo cieco scopre che egli è in realtà il discendente di un antico eroe. Deve viaggiare in un mondo mistico per allenarsi e diventare un Monster Hunter, prima che le creature mitiche di quel mondo distruggano la nostra realtà”.

Il regista elabora l’idea di libertà di chi gioca spiegando:

“Non ci sono veri e propri personaggi centrali quindi è un po’ come quando ci siamo avvicinati a Resident Evil e abbiamo impostato i nostri personaggi e la storia basandoci su quel mondo” – ha detto Anderson – “Penso che questo sia un IP perfetto per noi; possiamo fare esattamente e nuovamente la stessa cosa.
Il mondo di Monster Hunter include questi enormi deserti che fanno apparire il deserto del Gobi come una sandbox, con navi che navigano attraverso la sabbia. Come dei galeoni, ma invece di navigare sulle onde del mare, navigano sulle onde di sabbia combattendo contro enormi creature. Esse vivono sotto la Terra … ci sono anche draghi volanti, ragni giganti, le creature più belle”.

Anderson ha rivelato inoltre un grande cambiamento nell’eventualità di un film, dicendo che si svolgerà sia nel mondo reale che nel “mondo di Monster Hunter.”

“Tornare al nostro mondo è fondamentalmente e questa epica battaglia si svolgerà a Los Angeles. Alla fine ci ritroveremo improvvisamente di fronte al fatto che le creature mitologiche del nostro mondo sono tornati a vendicarsi. Così avremo già un modo per andare avanti nel secondo film”.

Anderson ha attualmente scritto la sceneggiatura dl film, che ha in programma anche di dirigere. Sarà anche il produrre del film con la sua Impact Pictures Partner e Jeremy Bolt. Il suo prossimo film sarà Resident Evil: The Final Chapter, quarto di una serie di sei film.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Edoardo Falcone su Io sono Babbo Natale: “di Gigi Proietti ho solo ricordi belli” [VIDEO]

Babbo Natale come archetipo dell'uomo evoluto. Così ce lo racconta Edoardo Falcone (Se Dio vuole, Questione di Karma), regista...

Articoli correlati