mattia torre cinematographe.it

È morto a 47 anni l’autore Mattia Torre, celebre per aver scritto la serie cult Boris con protagonista Francesco Pannofino

Mattia Torre, classe 1972, era malato da anni. Lo sceneggiatore e autore era noto soprattutto per essere stato, insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico, uno degli scrittori della serie Boris. Aveva scritto anche numerosi spettacoli teatrali come, ad esempio, 456 e Migliore, con protagonista Valerio Mastandrea. E proprio con l’attore aveva una forte collaborazione, sfociata poi nella stesura della serie La linea verticale (andata in onda su Rai 3 e tratta dall’omonimo libro autobiografico di Torre, in cui lo scrittore raccontava la sua esperienza con il tumore) e nel toccante ed esilarante monologo La colpa è sempre di un altro, recitato dall’attore durante una puntata di Propaganda Live, poi divenuto un grande successo anche sul web. Suo anche il monologo I figli ti invecchiano, recitato invece durante la trasmissione EPCC – E poi c’è Cattelan.

Mario Torre per la televisone aveva scritto anche Parla con me per Serena Dandini e, insieme a Corrado Guzzanti, la serie Dov’è Mario?. Aveva scritto anche per il cinema, da Piovono mucche (che ha vinto il premio Solinas per la miglior sceneggiatura) a Boris, tratto dalla serie tv, fino alla commedia Ogni maledetto Natale, film diretto con Ciarrapico e Vendruscolo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto