Matrix, John Eick, Keanu Reeves, Cinematographe.it

Esplosione sul set di Matrix 4: i residenti di San Francisco protestano

Effetti speciali particolarmente realistici, quelli che si sono verificati sul set di Matrix 4. Sono attualmente in corso a San Francisco le riprese del film che uscirà nelle sale cinematografiche il 21 magio 2021. Inaspettatamente, però, si è verificata un’esplosione, che ha portato alla fusione di circa 2000 dollari di plastica, usata per coprire un cartellone pubblicitario. A fuoco anche diverse lampade e macchine.

Secondo quanto riportato da ComicBook i residenti stanno manifestando il loro disappunto per l’accaduto, spaventati dalla prosecuzione delle riprese nella loro città, ma consapevoli che ci sono dei costi da coprire e anche degli imprevisti, come questo, che non sempre le precauzioni di sicurezza possono impedire del tutto.

Gli stessi operatori sul posto non sapevano cosa fare, di fronte a quella scena. Encar Orozco di JCDecaux Street Furniture ha commentato:

Appena abbiamo visto la plastica tutta sciolta non sapevamo cosa fosse successo. Abbiamo chiamato il nostro manager e abbiamo scoperto che era stata una vera e propria esplosione.

L’incidente è accaduto dopo le riprese di una delle spettacolari acrobazie che hanno reso celebre la saga di Matrix (con Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss): due stuntman sono saltati giù da un grattacielo! Dunque c’è da aspettarsi grande emozione e grande adrenalina per questo capitolo quarto, molto atteso dai fan, che vede la regia di Lana Wachowski. Su di lei Toby Emmerich, il presidente della Warner, ha detto:

Non potremmo essere più entusiasti di lei: Lana è una vera visionaria, una regista creativa singolare e originale, siamo entusiasti che stia scrivendo, dirigendo e producendo questo nuovo capitolo nell’universo di Matrix.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE