Marvel Studios: Kevin Feige ricorda Stan Lee ai Saturn Awards

Ecco cosa ha detto il Presidente dei Marvel Studios in riferimento al creatore di tanti personaggi iconici.

Da leggere

Squid Game: Arturito de La Casa di Carta la definisce “una serie fascista”

Ad Arturito de La Casa di Carta non è piaciuta la serie sudcoreana Squid Game  Squid Game è la serie...

Hawkeye: ecco perché Jeremy Renner ha quasi rinunciato ad Occhio di Falco

Hawkeye è uno dei titoli più hot su Disney+, ma Jeremy Renner qualche anno fa stava quasi per "mollare" Occhio...

Un bambino chiamato Natale: recensione del film con Maggie Smith

Nel pulviscolo quasi indistinto di film natalizi che durante il periodo pre festivo affollano le sale cinematografiche e le...

Block title

Il Presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha espresso gratitudine e mancanza verso Stan lee ai Saturn Awards

Alla 45esima edizione dei Saturn Awards, il Presidente Marvel Studios Kevin Feige ha accettato lo Stan Lee World Builder Award; il premio prende il nome da una delle principali forze creative dietro l’Universo Marvel, scomparso lo scorso novembre, nel 2018. L’Academy of Science Fiction, Fantasy e Horror Films, che ospita i Saturn Awards, afferma che il premio Stan Lee World Builder da adesso in poi

verrà assegnato ogni anno alla forza creativa che, per un lungo periodo di tempo, ha creato un mondo con più storie e personaggi che hanno stupito e coinvolto i fan di tutto il mondo al livello più galattico.

Sembra appropriato che il primo di questi premi vada a Feige. Come presidente dei Marvel Studios, Feige ha trasformato il sogno di Lee di vedere le sue co-creazioni in una realtà. Durante il discorso di accettazione pre-registrato, Feige, ha condiviso una bella storia riguardante Lee, successa durante uno dei suoi cameo:

Sono incredibilmente onorato dal ricevere un premio intitolato a un uomo che può essere descritto solo come un genio. Stan era veramente orgoglioso dei suoi cameo dell’MCU. Gli ricordavo sempre che lui era uno dei creatori dei personaggi, ma lui diceva sempre, che i cameo li adorava. Ricordo che una volta stava per girare subito dopo pranzo e, poco prima di mangiare mi sono reso conto che non c’era nessuno della troupe: erano tutti andati al negozio di fumetti per comprare comics da far firmare a Stan. E chi conosceva e ha incontrato Stan sa che naturalmente, lui è rimasto lì, ha firmato tutti i fumetti e ha parlato con ogni membro della troupe. Era infuso di umanità e gentilezza. E queste doti le ha inserite in ogni creazione, motivo per cui tutte sono così attuali ancora oggi e lo saranno, io credo, per i secoli a venire.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Squid Game: Arturito de La Casa di Carta la definisce “una serie fascista”

Ad Arturito de La Casa di Carta non è piaciuta la serie sudcoreana Squid Game  Squid Game è la serie...

Articoli correlati