scarlet witch, cinematographe.it

La Scarlet Witch di Elizabeth Olsen potrebbe rivelarsi un mutante nell’universo cinematografico Marvel

La storia originaria del personaggio di Scarlet Witch è stata alterata quando è stata introdotta in Captain America: The Winter Soldier e poi in Avengers: Age of Ultron. Nei fumetti, Wanda Maximoff e suo fratello Pietro contengono il gene mutante, la caratteristica chiave degli eroi e dei cattivi che compongono i personaggi di X-Men. Tuttavia, con Fox che possedeva i diritti cinematografici per i personaggi di X-Men e le loro caratteristiche, la Disney dovette alterare la storia per poter utilizzare i personaggi.

Leggi anche: Infinity War è il quarto film più venduto di sempre!

Con un accordo tra Fox e Disney incombente, che consentirebbe la fusione dei personaggi di proprietà della Fox nel Marvel Cinematic Universe, un nuovo capitolo dei Marvel Studios potrebbe porre le basi per una Scarlet Witch mutante.

scarlet witch, cinematographe.it

“Può anche essere chiamata Scarlet Witch, ma i poteri di Wanda non derivano dall’occulto”, si legge nel libro creato per festeggiari 10 anni del MCU. “Che l’abbia alterata o che abbia semplicemente sbloccato qualcosa di latente all’interno di Wanda, l’Infinity Stone sullo scettro di Loki ha conferito poteri incredibili alla mente. L’interfaccia neuro-elettrica interna di Wanda le permette di evocare esplosioni di energia telecinetica. Può anche usare questa energia per creare barriere, levitare e spostare oggetti, comunicare e leggere pensieri con la telepatia e persino manipolare la mente degli altri.”

L’MCU potrebbe abbracciare il gene mutante di Wanda, questo sempre che lei sopravviva allo scontro finale con Thanos in Avengers 4 perché, ricordiamolo, lei è una degli Avengers che il Mad Titan spazza via con lo schiocco di dita.

 

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE