L’uomo delle castagne: la serie Netflix è basata su una storia vera?

La serie tv Netflix L'uomo delle castagne ha avuto un grande successo e molti si chiedono se sia tratta da una storia vera.

Da leggere

Marvel: Sony annuncia due nuovi film per il 2023

La Sony continua ad ampliare il suo Universo di Personaggi Marvel. Altri villain di Spider-Man in arrivo? Il Sony Pictures...

Avete visto il padre di Ryan Reynolds? Era un poliziotto ed è morto di morbo di Parkinson all’età di 74 anni

Anche nelle vite di successo si possono nascondere grandi dolori. Lo sa bene Ryan Reynolds, uno degli attori più...

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

Block title

Netflix sforna settimana dopo settimana prodotti di altissima qualità, come l’ultima serie tv dal titolo L’uomo delle castagne, che racconta la storia di un minaccioso assassino che – durante uno dei suoi omicidi – lascia sulla scena del delitto una traccia altamente inquietante: una figurina fatta di castagne. Da questo inquietante indizio, i due detective protagonista danno la caccia al killer, che probabilmente ha ucciso anche il figlio di un noto politico. Sulla base di ciò che è stato visto nella serie, molti spettatori si chiedono se L’uomo delle castagne sia in realtà tratto da una storia vera. Ecco la risposta.

L’uomo delle castagne è ispirato a una storia vera

Possiamo tirare tutti un sospiro di sollievo, perché la serie tv di Netflix è solo frutto della fantasia dei suoi creatori, e ancor di più dell’autore danese Soren Sveistrup, che ha esordito proprio con questo thriller poliziesco che ha fatto venire la pelle d’oca a molti dei suoi lettori. Tutto ciò che l’autore ha rivelato è che gli omicidi sono frutto della sua fantasia, mentre la traccia lasciata dal killer ha radici nella cultura danese:

“Un giorno d’autunno di qualche anno fa sono venuto a prendere l’ultimo dei miei figli all’asilo e ho visto che i bambini radunavano uomini castani mentre cantavano una particolare canzone per bambini: “Uomo castagno, entra. Uomo Castagno, entra”. Per me l’invito suonava più che altro inquietante, anche se il contesto era del tutto innocente. Anzi proprio perché il contesto era così innocente, tutto sembrava molto più inquietante. A ogni modo, ho deciso di seguire le mie ansie e sviluppare questo romanzo”.

Il romanzo, uscito nelle librerie nel 2018, è edito in Italia da Rizzoli ed è stato tradotto in ventotto lingue e pubblicato in cinquanta paesi. Lo scrittore – sceneggiatore anche della serie tv The Killing – ha vinto un Emmy per la migliore serie drammatica internazionale Nikolaj og Julie, nel 2003.

Leggi anche L’uomo delle castagne: guida al cast della miniserie danese Netflix 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Marvel: Sony annuncia due nuovi film per il 2023

La Sony continua ad ampliare il suo Universo di Personaggi Marvel. Altri villain di Spider-Man in arrivo? Il Sony Pictures...

Articoli correlati