Oggi è uno degli attori francesi più conosciuti al mondo, ma se il destino non avesse fatto il suo corso probabilmente ora farebbe tutto un altro lavoro. L’attore di cui parliamo ha iniziato infatti la sua carriera un po’ per caso. Un giorno accompagna un amico speaker in radio – precisamente Radio Nova – per la puntata pilota di un programma. Non essendoci ospiti, l’attore in questione istintivamente si cala nei panni di un calciatore nigeriano mettendo in mostra subito il suo talento comico. Sapete di chi stiamo parlando? Dell’attore francese Omar Sy!

È un vero ladro gentiluomo

Ha sempre preso parte a progetti cinematografici, ma per una volta Omar Sy ha deciso di fare un’eccezione. L’attore è infatti protagonista di Lupin, serie tv targata Netflix che ha debuttato sulla piattaforma streaming lo scorso 8 gennaio. Sul perché abbia scelto progetto seriale, ha dichiarato

Come un po’ tutti quelli che crescono in Francia anche io non sono potuto sfuggire a Arsène Lupin, chi era e cosa rappresentava con tutta la sua iconografia. Quando ero piccolo c’era una serie alla televisione, ma il mio vero incontro con Lupin è stato grazie al Giappone, ai manga e alla serie d’animazione ispirata a Lupin.

Ecco la sinossi di Lupin:

Il quattordicenne Assane Diop vede la sua vita completamente stravolta dopo la morte del padre, condannato per un crimine che non ha commesso, fatto che lo porta a covare un’irrefrenabile voglia di vendetta e giustizia verso la ricca famiglia che l’ha accusato. Venticinque anni dopo Assane, che intanto lavora come addetto alle pulizie al Museo del Louvre, decide di portarla a compimento traendo ispirazione dal romanzo Arsenio Lupin, il ladro gentiluomo, regalatogli a suo tempo dal padre.

È quasi amico di un presidente del consiglio

Nel 2012, Omar Sy è stato protagonista della commedia campioni di incasso Quasi amici – Intouchables. Grazie al ruolo di Bakari “Driss” Bassari, l’attore francese ha vinto il Premio César come migliore attore protagonista. Nel film condivide la scena con l’attore François Cluzet che ne L’incredibile storia dell’Isola delle Rose interpreta il presidente del Consiglio d’Europa Jean Baptiste Toma.

Ha una comicità invidiabile

In questi anni ha sperimentato molto, spaziando da un genere all’altro. Da Inferno a X-Men – Giorni di un futuro passato, da Mister ChocolatIl richiamo della foresta. Ma per Omar Sy l’unico grande amore rimane la commedia, in cui può mettere in atto la sua comicità invidiabile!

Leggi anche Avete mai visto Regé Jean-Page da bambino ? Il suo fascino era ancora acerbo, ma un particolare dettaglio mostrava già il destino da irresistibile e scandaloso sex symbol