L’avete riconosciuta? È affetta da paralisi cerebrale ma riesce a raggiungere una velocità supersonica e ha esaudito il desiderio di morire sulla Luna

Diventata famosa grazie a Heroes, ne ha fatta di strada da allora, creando un suo podcast e scrivendo anche fumetti e graphic novel.

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

Chi ha visto e amato Heroes è rimasto senza dubbio particolarmente legato al personaggio Daphne Millbrooke, interpretato dalla bellissima Brea Grant, di cui scopriamo la biografia e qualche curiosità.

Brea Grant: vita, carriera e curiosità sulla protagonista di Heroes

brea grant, cinematographe.it

Brea Grant è nata il 16 ottobre del 1981 a Marshall, in Texas, dove è cresciuta. Si è laureata alla Università del Texas ad Austin, per poi intraprendere la carriera di attrice. Tra i ruoli in cui è stata coinvolta l’attrice, troviamo anche quelli di Jean Binnel in Friday Night Lights, Daphne Milbrook in Heroes e Ryan Chambers in Dexter. Nel mondo del cinema, invece, ha recitato nel ruole di protagonista nel film Something Else.

Oltre a essere una bravissima attrice, Brea Grant scrive, dirige e produce opere cinematografiche e serie TV. Ha infatti diretto e co-scritto il suo primo cortometraggio, un apocalittico road movie intitolato Best Friend Forever nel 2013, presentato in anteprima allo Slamdance Film Festival dello stesso anno. Oltre a questo, ha scritto e recitato nella serie The real housewives of horror for Nerdist nel 2014. Ha ulteriormente diretto anche il cortometraggio Feminist Campfire Stories, che ha vinto il premio del pubblico al Women in Comedy Film Festival. Nel 2019 è invece uscito al cinema il suo secondo lungometraggio, 12 hour shift, un film su un’oscura rapina interpretato da Angela Bettis, Chloe Farnworth, David Arquette e Mick Foley.

brea grant, cinematographe.it

Nell’era dei podcast, anche Grant ha deciso di crearne uno tutto suo, insieme all’autrice Mallory O’Meara. Nato nel 2017, lo spettacolo fa parte della rete Maximum Fun e ogni episodio si concentra sui libri e sulla cultura della letteratura in generale. Appassionata anche di fumetti, Brea ne ha creato uno insieme a suo fratello e all’artista Kyle Strahm. Nel 2020 è stato invece pubblicato un suo graphic novel, il cui personaggio principale è una pronipote immaginaria della scrittrice di Frankenstein, Mary Shelley.

Leggi anche Ecco com’era da piccolo Massimo Ghini. È figlio di un partigiano, ha frequentato donne bellissime con la terza moglie ha trovato l’amore vero

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati