Kim Kardashian ha rovinato l’abito di Marilyn Monroe del Met Gala [FOTO]

Ci sono prove fotografiche che l'abito storico di Marilyn Monroe indossato da Kim Kardashian al Met Gala si sia irrimediabilmente rovinato

A maggio, in occasione dell’importante evento mondano newyorchese Met Gala, all’influencer e imprenditrice Kim Kardashian è stato dato il permesso di indossare l’iconico abito che Marilyn Monroe indossò per cantare Happy Birthday Mr. President alla festa del quarantacinquesimo compleanno del presidente John Fitzgerald Kennedy, nel 1962.

Realizzato da Jean Louis e disegnato da Bob Mackie l’abito, nel 1999, è stato venduto all’asta per la cifra record di 1,26 milioni, facendolo così diventare l’abito più costoso di sempre e, nel 2016, è stato ribattuto all’asta per 4,6 milioni, finendo nelle teche del Museo Ripley’s Believe or Not! di Orlando, in Florida, da cui Kim Kardashian l’avrebbe prelevato per la speciale occasione. L’abito, originariamente pagato solamente 1440 dollari, ha cuciti 6000 cristalli sopra un tessuto a rete color nude.

Kim Kardashian e la disgrazia del Met Gala: così l’imprenditrice ha rovinato un pezzo di storia

Kim Kardashian Met gala 2022

Sul web non mancano le discussioni sulla legittimità di concedere un abito da museo per un evento mondano (anche se Kim Kardashian l’ha indossato solo per il red carpet, preferendo una replica per il resto del Met Gala), discussioni inasprite nelle ultime ore quando sono state fatte circolare le foto che rivelano le condizioni in cui si trova ora l’abito. Le immagini sono state postate sui social da Scott Fortner della The Marilyn Monroe Collection. L’abito, attualmente in mostra da Ripley’s, mostra strappi lungo la chiusura posteriore e mancano persino dei cristalli, alcuni dei quali lasciati appesi a un unico filo. Rispetto alle immagini dell’abito in mostra nel 2016 le differenze sono più che evidenti. Il museo afferma che “è stata prestata molta attenzione a preservare questo pezzo di storia della cultura pop”, ma le foto sembrano suggerire il contrario. “Ne è valsa la pena?”, chiede Fortner al museo in un post su Instagram.

Kim Kardashian non avrebbe mai potuto entrare in quell’abito, il che ha portato il museo a negarle il permesso per indossarlo, ma la star ha ammesso con orgoglio di aver perso 16 chili per poter entrare nell’iconico abito per il red carpet del Met Gala, cosa che ha suscitato non poca indignazione. Lo stilista che ha realizzato gli schizzi originali per l’abito, Bob Mackie, ha detto che Kim non avrebbe mai dovuto indossare l’abito. “È stato progettato per Marilyn. Nessun altro dovrebbe indossare quel vestito”. Molti esperti di conservazione di abiti di moda dicono lo stesso, affermando che il tessuto del vestito, che ha più di 60 anni, è troppo fragile.

Articoli correlati