James McAvoy Cinematographe

James McAvoy ha ammesso che il suo personaggio, il Professor X, dovrebbe prendersi la colpa per ciò che accade in X-Men: Dark Phoenix

Una delle star del franchise di vecchia data non si tira indietro dalle responsabilità, al contrario si prende la colpa per ciò che è accaduto in X-Men: Dark Phoenix. L’attore che interpreta il Professor Xavier, James McAvoy, ha ammesso di recente a CBR che il suo personaggio dovrebbe ritenersi colpevole per la sorte di Jean Grey.

X-Men: Dark Phoenix – il futuro dei film sui mutanti nell’Universo Marvel

Secondo la star, tutto dipende dalla sua vanità e dalla propria incapacità a guarire chiunque entri in contatto con lui: “Sono stato fortunato! Penso che sia stato particolarmente complesso in X-Men – Giorni di un futuro passato e in questo. Era danneggiato in Giorni di un futuro passato e ha dovuto guarirsi, o fare in modo che altre persone lo aiutassero a guarire, e in questo, non è danneggiato ma sta danneggiando. Sta ancora ferendo le persone, perché ha questa vanità e complesso di Dio per cui pensa di poter guarire tutti. Questo suo mantra, ovvero che c’è del buono in tutti, è una cosa bella, ma penso sia stata portata al punto in cui lui sente che deve vincere. Deve dimostrare che ha ragione, e questo non significa necessariamente fare la cosa giusta nei confronti della persona che ti trovi davanti“.

L’attore ha aggiunto: “Inoltre, ha questo sentimento paterno, dove pensa che i suoi bambini siano in grado di fare molto di più, e quindi crede che tutti loro abbiano un potenziale illimitato. È grandioso! Sembra tutto molto positivo, fin quando non arriva a spingere i suoi bambini troppo oltre. Lui spinge Jean troppo lontano, e lei soffre orribilmente a causa delle sue pressioni“.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto