it follows

Pochi giorni fa, durante un’intervista del sito Vulture, Quentin Tarantino ha mosso alcune critiche all’horror It Follows (trailer) di David Robert Mitchell.  E’ uno di quei film che è così buono che alla fine ti fa arrabbiare perché non si rivela qualcosa di grande :- queste le parole del regista, che poi proseguì il discorso citando in dettaglio gli elementi specifici del film che lo hanno infastidito: ad esempio alcune incongruenze nella trama, che definisce “mitologia”e il ruolo di Paul, interpretato da Keir Gilchrist. Ecco qui di seguito il commento completo di Tarantino:

Il regista David Robert Mitchell avrebbe potuto rispettare la mitologia da lui creata, invece non lo ha fatto. Capiamo che i cattivi non sono messi lì per caso, non stanno passando per una fatalità. Si muovono progressivamente verso il focus del film. Nel cinema, il ragazzo crede di vedere la donna vestita di giallo e la ragazza gli chiede “Quale donna?”. Poi lui capisce che è colei che li sta seguendo, ma come fa a non realizzarlo subito? Lei è in piedi sulla porta del cinema che gli sorride e lui non la nota immediatamente? Il film procede in questo modo, non rispettando le regole che ha sancito. Ok, puoi sparare ai cattivi in testa, ma questo funziona per dieci secondi? Bene, non ha nessun senso. E poi all’improvviso, la situazione diventa violenta e i tipi si mettono a gettare oggetti verso le persone? Sono diventati strateghi? Prima non si era mai visto. Non ci credo quando le cose si fanno improvvisamente più intelligenti. Loro non sono intelligenti. Poi c’è questo bel ragazzo nerd e ognuno finge di ignorare che è bellissimo, perché è ciò che accade nei film, ma questo ragazzo ovviamente non ha alcun problema a trovare ragazze, a fare sesso con loro e far funzionare le cose. Perciò la protagonista non avrebbe fatto bene a fare sesso col ragazzo prima di andare nella piscina, così almeno due persone avrebbero visto cosa accade? E’ ciò che avrei fatto io.

Come ci si sarebbe potuto aspettare, Mitchell ha deciso di utilizzare Twitter per rispondere alle osservazioni di Tarantino:

Hey QT, perché non ci ci mettiamo davanti ad una birra e parliamo di queste osservazioni. Ne ho un paio per te.

Il regista di It Follows ha poi chiarito subito le sue intenzioni con un altro tweet:

Come tutti voi, io sono un fan di Tarantino. Il mio commento è stato pensato per essere divertente e non irrispettoso.

Sarebbe sicuramente interessante assistere ad un confronto più formale e senza alcun dubbio illuminante tra i due registi. Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con Tarantino o no?

Fonte: Collider

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online