IT: Capitolo 2, Andy Muschietti e Jessica Chastain sulla brutale scena d’apertura

Attenzione: il seguente articolo descrive la scena d'apertura del film!

Da leggere

Wonder Woman: Gal Gadot stava per rifiutare la parte. Il motivo? Il salario troppo basso

Gal Gadot era pronta ad abbandonare il film Wonder Woman 1984 per via del suo stipendio, ancora troppo basso Gal...

Batwoman: Warner Bros. risponde alle accuse di Ruby Rose

Ruby Rose ha attaccato la Warner Bros. Television per il cattivo ambiente lavorativo sul set di Batwoman La Warner Bros....

Matrix 4 classificato Rated R per “violenza e linguaggio volgare”

Matrix 4 ci riporterà Keanu Reeves nei panni di Neo e Carrie-Anne Moss nei panni di Trinity, in una...

Block title

Il regista di IT: Capitolo 2 e la protagonista Jessica Chastain spiegano la presenza di tutta quella brutalità all’inizio del film. Attenzione: il seguente articolo contiene spoiler sul film!

I fan del romanzo di Stephen King avranno familiarità con la scena di apertura di IT: Capitolo 2, in quanto il tanto atteso sequel del regista Andy Muschietti si apre con una terribile vicenda. Una coppia di uomini gay (più avanti vi sarà chiaro il motivo della precisazione) sta tornando a casa da una festa di carnevale a Derry, nel Maine, quando vengono attaccati da un gruppo di adolescenti. Durante il pestaggio gli assalitori gettano uno di loro giù dal ponte, in un fiume. È una scena brutalmente realistica, fino a quando Pennywise appare e trascina l’uomo fuori dall’acqua e morde il suo corpo senza vita, mentre il suo ragazzo guarda terrorizzato.

La vicenda non viene più affrontata nel film, ma l’evento si verifica anche nel romanzo di King ed è stato ispirato da Charlie Howard, un vero omosessuale che è stato ucciso da un gruppo di adolescenti nella città natale di King, Bangor, Maine, nel 1984. Muschietti afferma che includere la scena era essenziale per la narrazione.

“È stato molto importante per me perché è rilevante”, dice a Variety. “Probabilmente non l’avrei incluso se non fosse nel libro, ma è stato molto importante per Stephen King. Quando lo scrisse, stava parlando del male nella comunità umana. Stava parlando di come i cattivi possano arrivare in una piccola città americana… Per me era importante includerlo perché è qualcosa di cui stiamo ancora soffrendo. I crimini d’odio continuano a verificarsi. Non importa quanto pensiamo che la società stia evolvendo, sembra che ci sia un involuzione, specialmente in questi tempi in cui questi vecchi valori sembrano emergere dall’oscurità.”

L’uomo ucciso nel film, Adrian Mellon, è interpretato dal regista Xavier Dolan, insieme al suo compagno Taylor Frey.

IT: Capitolo 2 - Jessica Chastain Cinematographe
Jessica Chastain

“Il motivo per cui penso che Stephen King sia il re di questo genere è perché scrive horror psicologico”, ha aggiunto Jessica Chastain, che nel film interpreta la versione adulta di Beverly Marsh. “Il mostro di solito viene generato da un essere umano. È dentro di noi. Prendi Pet Cemetery. Prendi Misery. A volte possiamo diventare i nostri peggiori nemici. Ha scritto il romanzo IT perché un crimine d’odio è stato commesso nella sua città d’infanzia. Voleva esplorare quell’oscurità ed è la prima scena del nostro film.”

Alla richiesta di ulteriori approfondimenti, Chastain ha dichiarato: “Sarà difficile parlarne senza piangere”.

Ha continuato: “Penso che tu abbia bisogno di quella scena perché descrive l’oscurità che è sotto la superficie. Lo sporco sotto le unghie di queste piccole città o dell’umanità. Ecco cosa rappresenta IT. È l’oscurità del comportamento umano. Penso che sia stato importante vedere la scena di Adrian e non cambiarla da quella che è nel romanzo perché stiamo vivendo in un periodo in cui fa molto parte della nostra cultura e parte delle nostre conversazioni e non lo abbiamo ancora superato. Quindi non possiamo pretendere che non esista.”

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Wonder Woman: Gal Gadot stava per rifiutare la parte. Il motivo? Il salario troppo basso

Gal Gadot era pronta ad abbandonare il film Wonder Woman 1984 per via del suo stipendio, ancora troppo basso Gal...

Articoli correlati