Il varco: a Venezia 76 il film sulla storia di un soldato italiano

Il viaggio dei nostri soldati verso il fronte sovietico durante la Seconda guerra mondiale raccontato nel film documentario Il varco.

Da leggere

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

John Cena protagonista di Freelance, nuovo action movie di Pierre Morel

John Cena lavorerà con Pierre Morel nel film Freelance, le riprese inizieranno nel 2022 John Cena è stato scelto per...

Da Brandon Lee a John Ritter, 15 tragiche morti sul set cinematografico

Un film entra nella storia del cinema e nell'immaginario collettivo del grande pubblico per un'interpretazione, per una specifica sequenza...

Block title

Sarà presentato nela sezione Sconfini di Venezia 76 Il Varco, il film diretto da Federico Ferrone e Michele Manzolini

Liberamente ispirato alle vite e ai diari dei militari Guido Balzani, Remo Canetta, Enrico Chierici, Adolfo Franzini, Nuto Revelli, Mario Rigoni Stern, Il varco racconta attraverso immagini di repertorio il viaggio di un soldato italiano diretto al fronte sovietico. Diretto da  Federico Ferrone e Michele Manzolini su una sceneggiatura scritta dai registi stessi in collaborazione con Wu Ming 2, il film è prodotto da Kiné in associazione con Istituto Luce Cinecittà, Home Movies – Archivio Nazionale Del Film Di Famiglia, Rai Cinema e con il contributo di Regione Emilia-Romagna.

Il varco arriverà nelle sale italiane a ottobre, distribuito da Istituto Luce Cinecittà. Di seguito la trama del film.

Siamo nel 1941: l’esercito fascista è alleato di quello nazista, la vittoria appare vicina. Il convoglio procede tra i canti e le speranze. La mente del soldato torna alla malinconia delle favole raccontategli dalla madre russa. A differenza di molti giovani commilitoni, lui ha già conosciuto la guerra, in Africa, e la teme. Il treno attraversa mezza Europa, avventurandosi nello sterminato territorio ucraino. All’arrivo dell’inverno l’entusiasmo cade sotto i colpi dei primi morti, del gelo e della neve. I desideri si fanno semplici: non più la vittoria, ma un letto caldo, del cibo, tornare a casa. L’immensa steppa spazzata dalla tormenta sembra popolata da fantasmi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Spider-Man: No Way Home, la cover di Empire spoilera un nuovo villain?

La nuova cover di Empire Magazine dedicata a Spider-Man: No Way Home sembra confermare la presenza di un altro...

Articoli correlati