Il Signore degli Anelli: diritti venduti a una società di videogiochi svedese

La società svedese Embracer Group ha acquistato i diritti del franchise de Il Signore degli Anelli e de Lo Hobbit.

La società svedese di videogiochi e media Embracer Group ha acquistato i diritti completi del franchise de Il Signore degli Anelli e de Lo Hobbit per una cifra davvero esorbitante. Le saghe high-fantasy create dallo scrittore JRR Tolkien sono state precedentemente adattate dal regista Peter Jackson in produzioni kolossal per la neozelandese New Line Cinema e per Warner Bros. A settembre arriva su Prime Video la prima serie televisiva live-action ispirata alla saga, Gli Anelli del Potere.

La svedese Embracer Group ha acquistato i diritti del franchise de Il Signore degli Anelli e de Lo Hobbit

il signore degli anelli diritti videogiochi -cinematographe.it

Come riportato da Variety, la holding svedese di videogiochi e media ha acquistato la Middle Earth Enterprises dai precedenti proprietari, la The Saul Zaentz Company. Acquistando la Middle Earth Enterprises, Embracer ora possiede i diritti per la produzione di film, videogiochi, libri, produzioni teatrali, parchi a tema, eventi dal vivo e merchandising basati su Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit e altre voci facenti parte della bibliografia di Tolkien. Sebbene non sia stato rivelato alcun prezzo finale, in precedenza era stato stimato che il valore delle proprietà valesse almeno 2 miliardi di dollari. Gamespot parla di 770 milioni di dollari.

Già a febbraio 2022 la Saul Zaentz Company aveva suggerito di vendere i diritti del film de Il Signore degli Anelli, insieme ai diritti per la produzione di videogiochi basati sulla Terra di Mezzo di Tolkien. La società ha acquistato i diritti e ha formato quella che sarebbe diventata la Middle Earth Enterprises nel 1976, con la Saul Zaentz Company che ha poi concesso in licenza i diritti del franchise a società come Rankin/Bass Animated Entertainment, Miramax e New Line Entertainment per la produzione dei film. Oggi, per la prima volta in quasi cinque decenni, l’abbandono della proprietà intellettuale delle opere di Tolkien da parte delle società segna un importante cambiamento nel franchise.

La vendita della Middle Earth Enterprises da parte della Saul Zaentz Company potrebbe rivelarsi decisiva per la saga de Il Signore degli Anelli, ancora una delle più influenti in diversi campi, da quello cinematografico a quello letterario, passando per quello più commerciale. I fan saranno sicuramente ansiosi di scoprire cosa, questo nuova svolta, potrebbe significare per il futuro del mondo fantasy.

Articoli correlati