Il Mago di Oz: Kenya Barris dirigerà il remake Warner Bros.

Kenya Barris è conosciuto soprattutto come showrunner della sit-com Black-ish.

In un’epoca dominata da remake, reboot e sequel non poteva mancare all’appello la rivisitazione di un classico del cinema, fra i primi musical ad imporsi nel panorama collettivo, Il Mago di Oz. Il film del 1939 – basato sul primo romanzo della serie di L. Frank Baum – è stato diretto da Victor Fleming ed ha lanciato definitivamente la carriera della diva Judy Garland. Il remake – annunciato da Warner Bros., che ora possiede i diritti del materiale originale – sarà invece diretto da Kenya Barris e affidato alla sua casa di produzione, la Khalabo Ink. Society.

Il Mago di Oz – Cosa sappiamo del nuovo adattamento Warner Bros.

Per evitare paragoni e standard irraggiungibili, Warner Bros. – e il regista Kenya Barris – hanno quindi deciso di percorrere la strada della “nuova versione” e non quella del classico remake. Il Mago di Oz rivivrà quindi in atmosfere contemporanee, dando vita ad un adattamento completamente diverso dai precedenti. Barris, del resto, è noto per essere lo showrunner della sovversiva sit-com Black-ish, giunta alla sua ottava – ed ultima stagione – e in grado di dare vita a ben due spin-off, Grown-ish e Mixed-ish.

Il Mago di Oz remake - Cinematographe.it

Al momento non si conoscono ulteriori dettagli del nuovo adattamento, ne i motivi del cambio di regista. Nel 2021, infatti, era stato scritturato Nicole Kassell (Watchmen), il quale ha poi abbandonato il progetto. Barris ha quindi preso le redini del film, scrivendo nuovamente l’intera sceneggiatura e dando il proprio taglio personale alla trama. Kenya Barris ha debuttato nel lungometraggio quest’anno, con You People, attualmente in post-produzione. Scritto insieme al comico Jonah Hill, vanta nel cast la presenza di Eddie Murphy, Julia Louis-Dreyfus, Lauren London, Nia Long e David Duchovny – oltre allo stesso Hill. Sta anche scrivendo un biopic su Richard Pryor, White Men Can’t Jump, un film d’animazione ispirato alle musiche di Bob Marley e un film sulla festa degli Stati Uniti Juneteenth – festa che celebra la liberazione degli schiavi afroamericani – con Pharell Williams come produttore. Al momento non è chiaro quando inizieranno le riprese de Il Mago di Oz e non è stata individuata una possibile finestra d’uscita.

Articoli correlati