Il diavolo veste Prada avrà un sequel? Anne Hathaway dice la sua sul secondo capitolo

La Andy Sachs di Anne Hathaway e la Miranda Priestly di Meryl Streep potrebbero tornare per un sequel del film cult Il diavolo veste Prada?

L’attrice Anne Hathaway, che ne Il diavolo veste Prada interpreta Andrea Sachs, mentre era ospite in un programma televisivo ha raccontato agli intervistatori – interessati a sapere se fosse possibile vedere uno spin-off del famoso film di David Frankel – di immaginare queste probabilità come “impossibili”. L’attrice, ospite del talk show The View, ha esposto il suo pensiero su un ipotetico secondo capitolo del film.

Anne Hathaway non vede destino per Il diavolo veste Prada 2: “non accadrà, ci saranno altri film

Il film campione d’incassi Il diavolo veste Prada, che ha vinto un Golden Globe e ha fatto conquistare la nomination a Meryl Streep per il premio come miglior attrice protagonista, secondo la Hathaway non sarebbe adatto ai nostri tempi. “Non so se ci possa essere un sequel. Penso semplicemente che il film fosse ambientato in un’epoca diversa. Ora tutto è diventato digitale e quel film si concentra sul concetto di produrre una cosa fisica ed è davvero, semplicemente, tutto diverso“.

Nonostante tutto, l’attrice di Amore e altri rimedi e Les miserables ha ammesso che sarebbe molto interessante per lei poter rivedere la storia ispirata al romanzo scritto da Lauren Weisberger con nuovi protagonisti e personaggi coinvolte.

Pensare ad Andy ed Emily che devono portare a Miranda il suo caffè ed è lì da qualche parte in Europa è un pensiero che mi tenta. E poi lungo il percorso recuperano Stanley Tucci in Italia, che è in un ristorante. Il pensiero è allettante, ma non penso accadrà“.

Il diavolo veste Prada è diventato negli anni un vero cult anche grazie al cast stellare. Insieme ad Anne Hathaway e Meryl Streep, che interpreta la mitica Miranda Priestly, recitano nel lungometraggio Emily Blunt (Emily Charton) e Stanley Tucci (Nigel).

Leggi anche Anne Hathaway accende un dibattito su Il diavolo veste Prada: era davvero Nate il villain del film?

Articoli correlati