Harry Potter: Ralph Fiennes non vuole che altri interpretino Voldemort

L'interprete del cattivo di Harry Potter ha dichiarato al Comic-Con di New York di non sapere se potrà mai reinterpretare uno dei ruoli che l'ha reso famoso.

Da leggere

Found: Ritrovate – recensione del docufilm Netflix di Amanda Lipitz

Diretto dalla regista e produttrice di Step, docufilm sulla step dance in un liceo di Baltimora, Found: Ritrovate, disponibile...

Marta Russo. Il delitto della Sapienza: recensione del film Rai

Un giorno come tanti, uno di quelli in cui si sopravvivere, accarezzando il proprio dolore e ricordando chi non...

SIC: il documentario dedicato a Marco Simoncelli arriva al cinema

A dieci anni dalla sua tragica scomparsa di Marco Simoncelli, arriva al cinema SIC: il documentario di Sky Original...

Block title

L’attore inglese si è dimostrato molto possessivo nei confronti di uno dei suoi ruoli più iconici, quello del cattivo di Harry Potter, Lord Voldemort

Quando si tratta dei più grandi cattivi della storia di Hollywood, ci sono alcuni cattivi che saltano subito alla mente. Vengono in mente personaggi come Darth Vader, Hannibal Lecter e persino il Joker. Tuttavia, per tutti i fan di Harry Potter, Lord Voledmort non può essere battuto. È stato grazie a Ralph Fiennes che il cattivo ha avuto un impatto sullo schermo e sembra che l’attore britannico sia ancora piuttosto possessivo sul ruolo.

Harry Potter: J.K. Rowling preannuncia l’arrivo di notizie su un sequel

Di recente, Fiennes ha raccontato, durante una recente intervista al Comic Con di New York, il suo attaccamento a Voldemort.  È stato lì che l’attore ha riflettuto sulla possibilità di un sequel di Harry Potter e dichiarando che si sarebbe tenuto ben stretto il personaggio, qualunque cosa accada.

Sarò molto possessivo su Voldemort, però. Non voglio che nessun altro lo interpreti.

Tuttavia, Fiennes non è sicuro che avrà un’altra possibilità per riportare in vita il cattivo. L’attore ha dichiarato nella stessa intervista che crede che l’autrice J.K. Rowling abbia scelto di far riposare Harry Potter per favorire altre storie del mondo magico.
Avrà ragione? Avrà torto? Lo scopriremo solo vivendo!

 

ViaCB

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Found: Ritrovate – recensione del docufilm Netflix di Amanda Lipitz

Diretto dalla regista e produttrice di Step, docufilm sulla step dance in un liceo di Baltimora, Found: Ritrovate, disponibile...

Articoli correlati