Harry Potter Cinematographe.it

La creatrice di Harry Potter J.K. Rowling, si è ripresa dai sintomi associabili al COVID-19, la malattia causata dal coronavirus

La Rowling, la “mamma” di Harry Potter, ha rivelato in un tweet di aver avuto sintomi respiratori correlati a COVID-19. Suo marito, un medico, le ha spiegato come alleviare i sintomi. La scrittrice ha detto di aver riscontrato sintomi respiratori, nonostante non sia stata testata per il Coronavirus.

Per favore, guardate questo documento del Queens Hospital che spiega come alleviare i sintomi respiratori. Nelle le ultime 2 settimane ho avuto tutti i sintomi del C19 (anche se non sono stata testata) e l’ho fatto su consiglio di mio marito, un dottore. Sono completamente guarita e la tecnica di seguito mi ha aiutata molto.

In un tweet seguente, ha assicurato ai fan di Harry Potter (ai suoi fan), preoccupati per la sua salute, di essersi completamente ripresa.

Grazie per i vostri messaggi gentili e adorabili! Sono completamente guarita e volevo condividere una tecnica che è raccomandata dai medici, non costa nulla, non ha effetti collaterali ma potrebbe aiutare voi e i vostri cari, come ho fatto io. Cercate di stare tutti al sicuro.

La Rowling ha recentemente creato Harry Potter at Home, un portale per cercare di intrattenere i bambini e le famiglie nel corso della pandemia:

I genitori, gli insegnanti e badanti impegnati nel riuscire a far divertire e a tenere interessati i bambini mentre sono in lockdown potrebbero aver bisogno di un po’ di magia. Per oltre vent’anni Hogwarts ha rappresentato una fuga per tutti, lettori e fan, giovani e meno giovani, nei tempi inconsueti in cui ci ritroviamo, vogliamo darvi di nuovo il benvenuto a Hogwarts, dove troverete un rifugio per voi, la vostra famiglia e coloro a cui tenete.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE