Harry Potter, cinematographe.it

Chris Columbus ha diretto i primi due film della famosa saga di Harry Potter

Harry Potter è il famoso maghetto nato dalla fantasia dell’autrice britannica J.K. Rowling. A Chris Columbus venne affidata la regia del primo film sul “bambino che è sopravvissuto” e, dal momento che i libri erano un successo planetario, chiaramente il regista era molto sotto pressione per il lavoro che gli era stato affidato. Così ansioso da aver paura che lo avrebbero addirittura licenziato!

La realtà è che l’attenzione del mondo era su di noi e su di me in particolare perché sapevo che se avessi sbagliato tutto sarebbe finito. Non puoi rovinare questo libro. Quindi dovevo andare sul set ogni giorno con una sorta di visione a tunnel così da non pensare al mondo esterno, ed è stato molto più facile 19 anni fa, prima che Internet esplodesse.

Il regista di Mamma Ho Perso L’Aereo e Mrs. Doubtfire ha svelato di essere stato un fascio di nervi per tutto il tempo delle riprese di Harry Potter, ma l’ha nascosto al suo cast e alla troupe:

Il primo film era un vero tormento per me. Avevo l’ansia e pensavo che sarei stato licenziato. L’ho pensato per le prime due settimane di lavoro. Ogni giorno ero convinto che sarebbero venuti a licenziarmo. Certo, tutto sembrava a posto, ma pensavo di continuo che se avessi sbagliato anche una minima cosa mi avrebbero cacciato via. Sono stati momenti intensi. Tuttavia non ho lasciato che la frustrazione trasparisse sul set. non sono uno di quelli che si mette a sbraitare; vado d’accordo con tutti e voglio che tutti si sentano parte della famiglia, quindi dovevo solo nascondere le mie emozioni del momento. La cosa divertente è che quando siamo andati a proiettere il film a Chicago, la pellicola è piaciuta al pubblico. Però durava due ore e cinquanta minuti. Per i bambini era troppo corto, per i genitori era troppo lungo!