Gwyneth Paltrow e il triste dettaglio dell’improvvisa morte del padre, scomparso mentre si trovava a Roma con lei e la moglie

Era il 2002 quando il papà di Gwyneth Paltrow - il regista Bruce William - morì a Roma mentre era con la sua famiglia in vacanza.

Da leggere

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

The Flash: svelato il simpatico titolo di produzione

The Flash è attualmente in produzione The Flash è il nuovo lungometraggio DC Comics diretto da Andy Muschietti (La madre,...

WandaVision: uno degli sceneggiatori sta lavorando ad un progetto Marvel segreto

WandaVision è stata la prima serie Marvel Studios a debuttare su Disney + WandaVision, miniserie Marvel Studios che ha visto...

Bruce William Paltrow – padre dell’attrice Gwyneth – è morto il 3 ottobre 2002 all’età di 58 anni per una complicazione respiratoria, mentre si trovava a Roma in vacanza insieme a sua moglie e sua figlia. La conferma della sua dipartita fu data dal portavoce dell’ambasciata americana a Roma e dal Forlanini, l’ospedale dove Paltrow era stato ricoverato d’urgenza.

gwyneth paltrow, cinematographe.it

Il produttore e regista era da tempo malato di tumore alla gola ed era in Italia con la sua famiglia per festeggiare il compleanno dell’attrice durante la fashion week di Milano. La famiglia era ospite dello stilista Valentino e del suo socio Giancarlo Giammetti. Il rapporto tra padre e figlia era così indissolubile, che la donna ha sofferto molto quando suo padre è scomparso. L’allora marito Chris Martin, frontman dei Coldplay, le dedicò la canzone Fix you, uscita il 5 settembre 2005.

gwyneth paltrow, cinematographe.it

Il legame tra padre e figlia era evidente anche sui red carpet. L’attrice – la notte degli Oscar in cui vinse il premio per Shakespeare in love – decise di farsi accompagnare proprio da suo padre, dopo la sua rottura con il fidanzato dell’epoca Ben Affleck. Era proprio Bruce che aveva introdotto Gwyneth all’arte cinematografica. Insieme a sua moglie aveva fatto vivere il mondo dello spettacolo a sua figlia fin da piccolina. Tutta la famiglia si trasferì a Los Angeles quando Gwyneth aveva undici anni, anno in cui l’amico del padre e regista Steven Spielberg le diede il ruolo di Wendy in Hook – capitan uncino.

gwyneth paltrow, cinematographe.it

Da lì la carriera del padre andava di pari passo con la carriera della figlia. I due però non condividevano solo l’amore per il cinema, ma anche quello per il Bel Paese, per l’italia. L’attrice se ne era innamorata girando Il talento di Mr. Ripley, il film di Anthony Minghella.

Leggi anche Natalie Wood e Robert Wagner: i segreti del loro burrascoso legame, dal doppio matrimonio alla misteriosa morte dell’attrice 

Ultime notizie

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

Articoli correlati